Iscriviti

Doogee T5 Lite, un low cost dalla notevole qualità costruttiva

In queste ore, Doogee ha annunciato la versione ancor più economica del suo pregevolissimo middle-level Doogee T5, presentato qualche settimana fa. Il Doogee T5 Lite conserva la stessa qualità realizzativa e contiene i costi con specifiche al ribasso.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 28 ottobre 2016, alle ore 20:33

Mi piace
5
0
Doogee T5 Lite, un low cost dalla notevole qualità costruttiva

Prendi un prodotto ben riuscito e da molti apprezzato, variane al ribasso le specifiche interne pur mantenendo quasi lo stesso appeal estetico, et voilà: hai ampliato la gamma di telefoni offerti col minimo sforzo. L’adagio in questione, popolarissimo presso i grandi marchi, sembra esser stato seguito anche dalla cinese Doogee che, in queste ore, memore del successo riscontrato col fratello maggiore Doogee T5ha annunciato il Doogee T5 Lite

Doogee T5 Lite è uno smartphone rivolto ai giovani professionisti che vogliono un device potente ed elegante dal quale non separarsi nemmeno nel tempo libero. A tal scopo, la casa cinese ha predisposto un device che è quasi un muta-forma: nella versione “young&ambitious”, il Doogee T5 Lite – dotato di una ghiera laterale in metallo lucido con una sorta di “para-urti” inferiore e superiore – esibisce un elegantissimo retro in pelle di vitello nero corvino arricchita di una texture a coccodrillo mentre, nella versione sportiva, la cover posteriore è realizzata in un leggero ma resistente policarbonato nero

Particolare gustoso, cambiando la cover, grazie ad un sensore interno (“Hall Sensor”), cambia anche l’interfaccia Dual UI che – sul sistema operativo adottato (Android Marshmallow 6.0) – passa da un look classico ad uno più “casual”. In ogni caso, ambedue le varianti estetiche, grazie alla loro strutturazione interna, assicurano al Doogee T5 Lite sia la certificazione IP67, che quella IP68 con ben 3 gradi di impermeabilità. 

A supportare le specifiche software e telefoniche del Doogee T5 Lite, troviamo un’accoppiata logica costituita dal processore quad core (ARM Cortex-A53) MTK6735 e dalla GPU Mali-T720: la RAM ammonta a 2 GB (LPDDR3) per un discreto multitasking, mentre lo storage vanta 16 GB di spazio ai quali se ne aggiungono altri 32 in caso di inserimento di una microSD

Il display – dotato di tecnologia IPS – è un 5 pollici con risoluzione HD (1280 x 720 pixel) e la fotocamera anteriore, posta nella cornice alta, e costituita da un sensore Hynix (che sia lo stesso dello Umi Touch?), raggiunge i 5 megapixel: quella posteriore, dotata di un più performante sensore Sony IMX219, si spinge sino ai 13 megapixel ed ha il Dual Flash per catturare più dettagli in condizione di scarsa luminosità ambientale (rilevata grazie all’apposito sensore che fa il paio con quello di prossimità). Completa il quadro delle dotazioni multimediali la presenza di una pratica Radio FM.

Il set di connettività previste fa del Doogee T5 Lite un device ben figurabile anche nei contesti occidentali visto che il 4G di cui è dotato supporta, tra le varie bande (1/3/7), anche la 20 con frequenza a 800 MHz: per il resto, a bordo, troviamo la microUSB (OTG), il GPS, il Dual SIM (microSIM), il Wi-Fi, ed il Bluetooth 4.0. Significativa la dotazione della batteria agli ioni di litio che, grazie ai suoi 4500 mAh, regala più di un giorno d’autonomia: al prezzo, però, di uno spessore non proprio da sottiletta (153.8×78.8×13.5 mm).

Previsto nelle 2 varianti poc’anzi accennate, il Doogee T5 Lite è acquistabile sin da ora su Gearbest – in promozione ma solo fino al 31 Ottobre – ad un prezzo di 94,42 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il Doogee T5 Lite somiglia in maniera impressionante al precedente modello, il fratello maggiore (anche per costi) Doogee T5: non è detto che questo sia un problema, o un difetto. Nel caso che qualcuno abbia apprezzato la qualità costruttiva del precedente modello, il poterla avere ad un prezzo decisamente inferiore (la metà, seppur in promozione), è sempre una cosa molto positiva. Certo, le caratteristiche tecniche non fanno proprio gridare al miracolo ed il rischio è che, sui contenuti più impegnativi a livello computazionale, il device inizi a scaldare e laggare di brutto. Salvo che Doogee ci smentisca sul campo con un sample da testare!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!