Iscriviti

Doogee N20 Pro: nuovo smartphone low cost con tetracamera posteriore

Quattro sensori, di cui uno con macro e uno con ultragrandangolo impreziosiscono il lingotto fotografico posteriore dell'entry level Doogee N20 Pro, candidato al ruolo di best buy per un assetto iper autonomo che mette in campo anche 6 GB di RAM.

Smartphone e Tablet
Pubblicato il 10 agosto 2020, alle ore 19:09

Mi piace
4
0
Doogee N20 Pro: nuovo smartphone low cost con tetracamera posteriore

Doogee, brand in continuo perfezionamento, sembra ormai aver raggiunto una propria dimensione e raison d’être nella messa a disposizione di smartphone dal design moderno, buone specifiche e prezzi bassi: esattamente come il nuovo Doogee N20 Pro, animato da Android 10 praticamente stock. 

Dal punto di vista del design, Doogee N20 Pro (59 x 77.1 x 8.8 mm, per 175 grmmi) ricorda in qualche modo il temibile rivale Realme V5 di scuola BBK, palesandosi nel suo chassis vivacemente colorato (Fantasy Forest, Streamer Purple, Space Gray) con un notch a forma di goccia e un retrostante bumper squadrato per la quadcamera. 

La selfiecamera, da 16 (Samsung, f/2.0) megapixel, occupa alla perfezione il delicato incavo del waterdrop, e rappresenta l’unica eccezione, assieme al piccolo mento in basso, a cornici altrimenti ben ottimizzate lungo il display LCD IPS da 6.3 pollici, con risoluzione FullHD+ (428 PPI, 91% di screen-to-body) resa su un aspetto panoramico a 19:9 particolarmente adatto nella fruizione orizzontale dei contenuti. 

Elegante e minimale, il retro pone, a bassorilievo, uno scanner centrale in grado di acquisire a 360° le impronte digitali, sbloccando il telefono in 0.19 secondi: un piccolo lingotto nero in alto a sinistra ingloba la tetracamera, da 16 (principale, 6 lenti, Ai based, autofocus), 8 (ultragrandangolo da 130°, zoom 3x), 2 (macro da 4 cm), 2 (profondità). 

L’unico setting computazionale col quale il Doogee N20 Pro va ad accompagnare il processore octacore (2.0 GHz) Mediatek Helio P60, realizzato a 12 nanometri e abbinato a una GPU tricore (700 MHz) Arm Mali-G72 MP3, prevede 6 GB di RAM (LPDDR4X) e 128 GB di storage, che può essere espanso, onde contenere foto e video scattati, ma anche i file accessori dei giochi più pesanti, tramite una microSD da massimo 256 GB. 

Basico, ma tutto sommato al passo con i tempi è il segmento connettività del Doogee N20 Pro: manca l’NFC, ma vi è il Dual SIM ibrido con 4G (banda 20 supportata), il GPS, il Wi-Fi ac dual band,  il Bluetooth 5.0, una microUSB 2.0 per caricare rapidamente, a 10W, la batteria, da 4.400 mAh, capace di 360 ore di stand-by, o di 10 ore filate di gaming.

Presente in vari bundle su Aliexpress (in alcuni casi con cover rugged, e/o con schedina microSD), il nuovo device low cost Doogee N20 Pro, tra il 10 e l’11 Agosto, può essere acquistato al prezzo promozionale di 100 euro, inserendolo per tempo nel relativo carrello per gli acquisti. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Direi che il Doogee N20 Pro possa essere un low cost mica male: 6 GB di RAM vanno bene, ed un processore octacore è sempre utile, anche se la litografia a 12 nanometri fa perdere un po' in efficienza energetica. In compenso, la batteria è generosa, dispone della ricarica veloce, il display anche se ampio è HD e, quindi, meno energivoro di uno con risoluzione maggiore. Molto intrigante il fatto che, sul retro, vi sia sia la sicurezza del fingerprint che macro e ultragrandangolo per quel che riguardo la fotografia. Per una cifra sotto i 110 euro, ben altri marchi a queste cose hanno rinunciato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!