Iscriviti

Reddito di cittadinanza, saranno assunti 10 mila navigator

I navigator, o tutor, si occuperanno di seguire personalmente il beneficiario del reddito di cittadinanza nella ricerca di un lavoro. In concomitanza alla richiesta del reddito saranno assunti 10000 navigator che avranno, appunto, la funzione di tutor.

Lavoro
Pubblicato il 11 febbraio 2019, alle ore 19:55

Mi piace
11
1
Reddito di cittadinanza, saranno assunti 10 mila navigator

Lo scorso 4 febbraio è stato inaugurato il sito destinato all’invio delle domande per l’accesso al reddito di cittadinanza, ovvero redditodicittadinanza.gov.it. Per ottenere il reddito di cittadinanza occorrerà presentare domanda a partire dal 6 marzo; a seguito della presentazione della domanda, l’INPS verificherà i requisiti e provvederà all’emissione della carta da parte delle Poste.

Inoltre, dovrà essere sottoscritto un Patto per il Lavoro e per l’Inclusione sociale in funzione dei propri requisiti. La carta permetterà di acquistare beni e servizi di base e anche di effettuare prelievi di contante entro un limite mensile non superiore a 100 euro per i nuclei familiari composti da un singolo individuo.

Va precisato che per la richiesta online del reddito di cittadinanza è indispensabile aver attivato SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). In concomitanza alla richiesta del reddito saranno assunti 10mila navigator che avranno la funzione di tutor. Vediamo maggiori dettagli a riguardo.

L’assunzione dei navigator dovrebbe avvenire grazie a titoli e colloqui, sebbene non ci sia ancora niente di ufficiale. I navigator avranno il compito di seguire personalmente il beneficiario del reddito di cittadinanza nella ricerca di un lavoro, di un’opportunità formativa.

Al momento non è ancora chiara la procedura per la selezione dei navigator, ad ogni modo gli avvisi di selezioni saranno comunicati sul sito di Anpal Servizi dopo la pubblicazione del decreto del reddito di cittadinanza in Gazzetta Ufficiale. Al momento si attendono ulteriori dettagli dal Governo che dovrebbero giungere nei prossimi giorni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Avranno accesso alle selezioni dei navigator i laureati in giurisprudenza, economia, scienze politiche, sociologia, psicologia, scienze della formazione. Sembra che non ci siano limiti d'età e dovrebbe essere valutato il voto conseguito alla laurea. La selezione, che a quanto pare si svolgerà nella capitale, dovrebbe basarsi su cento domande a risposta multipla, non solo di logica ma anche sul funzionamento del reddito di cittadinanza.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!