Iscriviti

Poste Italiane, nuovi posti di lavoro da febbraio 2019

Poste Italiane assume giovani neolaureati e personale con esperienza. Le assunzioni sono parte integrante del piano Deliver 2022. I contratti saranno a tempo indeterminato.

Lavoro
Pubblicato il 30 gennaio 2019, alle ore 00:24

Mi piace
5
0
Poste Italiane, nuovi posti di lavoro da febbraio 2019

Poste Italiane apre le candidature per nuovi posti di lavoro. Sulla pagina Lavora con noi del sito ufficiale, infatti, si cerca personale da assumere. Le figure professionali richieste riguardano l’apprendistato formativo per i giovani e i consulenti finanziari a tempo indeterminato.

Per ogni tipo di mansione, Poste Italiane specifica i requisiti richiesti e in cosa consiste il relativo ruolo. Questa scelta di assumere nuovo personale rientra nel piano Deliver 2022 per rafforzare la rete commerciale. Di seguito saranno elencati tutte le candidature disponibili.

La prima figura richiesta riguarda gli specialisti consulenti mobili. Per questo ambiente bisogna avere già alle spalle dell’esperienza lavorativa per quanto riguarda l’attività di consulenza e la vendita di servizi finanziari. L’obiettivo della mansione è fidelizzare la clientela degli uffici postali e sviluppare il portafoglio clienti assegnato. Questo tipo di mansione è richiesta in tutta Italia.

I requisiti richiesti sono una laurea in discipline economiche, giuridiche o finanziarie, un’esperienza minima di due anni nel settore bancario, il superamento dell’esame di promotore o consulente finanziario, buone capacità di organizzazione della propria attività in funzione degli obiettivi, conoscenza dei mercati ed infine capacità di gestione dei portafogli con cifre maggiori di tre milioni di euro. Il contratto stipulato sarà a tempo indeterminato e si potrà usufruire di una serie di incentivi che possono variare in base al conseguimento dei vari obiettivi assegnati.

Per quanto riguarda i corsi di formazione per i giovani, anche in questo caso è richiesta una laurea magistrale in discipline economiche (economia aziendale, economia e commercio, scienze bancarie e assicurative, economia istituzioni e mercati finanziari) e una votazione minima di 102/110. Come fattore in più saranno richieste doti commerciali, e ottime conoscenze degli strumenti Office. I ragazzi scelti potranno usufruire di un contratto di apprendistato di massimo 36 mesi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Un'altra opportunità da cogliere al volo. L'apprendistato o il contratto a tempo indeterminato rappresentano una ghiotta occasione per poter entrare nel mondo del lavoro oppure per cambiare il proprio mestiere perché non soddisfatti. Poste Italiane è un'azienda importante dal punto di vista nazionale, dunque si potrebbe ambire ad un vero e proprio posto fisso.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!