Iscriviti

Pagamento stipendi entro il 12 Gennaio: ecco cosa succede

Pagamento stipendi entro il 12 Gennaio: perché e a chi conviene? Ecco perché molte aziende nel 2016 hanno pagato gli stipendi dei loro dipendenti entro il 12 Gennaio, e quali sono le conseguenze per chi non l'ha fatto.

Lavoro
Pubblicato il 13 gennaio 2016, alle ore 12:15

Mi piace
0
0
Pagamento stipendi entro il 12 Gennaio: ecco cosa succede

Pagamento stipendi entro il 12 Gennaio: perché? Molti lavoratori si sono trovati a poter disporre delle mensilità relative a Dicembre 2015 entro il 12 Gennaio del nuovo anno, ma quali sono le ragioni che hanno spinto molte aziende italiane ad essere così puntuali in questo frangente? La risposta si può trovare nel principio di cassa allargato, enunciato dall’articolo 51 del TUIR che regola la “Determinazione del reddito di lavoro dipendente“.

Il comma 1 dell’articolo in questione spiega infatti che: “[…] Si considerano percepiti nel periodo d’imposta anche le somme e i valori in genere, corrisposti dai datori di lavoro entro il 12 del mese di Gennaio del periodo d’imposta successivo a quello cui si riferiscono“. Che tradotto, significa poter “scaricare” effettivamente spese e guadagni di Dicembre 2015 nel bilancio dello stesso anno.

Se si ritardasse anche solo di un giorno con i pagamenti, le retribuzioni tardive verrebbero considerate percepite nell’anno di imposta 2016. Ciò implicherebbe necessariamente una tassazione sbagliata, con conseguenti problemi di natura fiscale, vista l’impossibilità da parte del datore di lavoro di inserire la retribuzione all’interno della Certificazione Unica 2016 (andrebbe infatti inserita nel modello di Certificazione Unica 2017).

Il pagamento stipendi al 13 Gennaio significa pertanto il dover inserire le retribuzioni relative a Dicembre 2015 nel reddito 2016, alterando la percezione del reddito da parte del lavoratore (che risulterà così “gonfiato”, non un’ottima notizia per le tasse da pagare nel 2017). Non solo: ciò incrementerà anche il carico fiscale dell’azienda, peggiorandone il bilancio.

Insomma, il pagamento stipendi dopo il 12 Gennaio non conviene né all’azienda, né tantomeno al lavoratore dipendente. E’ bene in ultima sottolineare che la norma prevede che gli stipendi in questione debbano essere materialmente disponibili entro tale data: ciò significa che anche disponendo il pagamento il 12 Gennaio sera, se l’emolumento non sarà a disposizione del lavoratore entro le 23:59 dello stesso giorno, quest’ultimo verrà sempre inserito nell’anno di imposta 2016.

Non basta dunque disporre il pagamento entro il 12 Gennaio, ma è necessario che entro quel giorno i dipendenti possano anche disporre del denaro affinché tutto sia in regola.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Giulio Pagani

Giulio Pagani - Ecco spiegato il perché di tanta fretta. D'altronde questa norma agevola sia i lavoratori che i dipendenti, ed è una delle poche che effettivamente mette d'accordo gli interessi e le esigenze di entrambi, che solitamente di norma non collimano. Tra tutti gli aborti della burocrazia italiana quindi, di tanto in tanto appare uno spiraglio di luce; fuggevole ed etereo, reso forse sterile dall'aberrante pantano generale. Ma c'è. Ciò non cambia in alcun modo il mio giudizio in materia di burocrazia nel nostro Paese, beninteso: ce n'è troppa, ed in moltissimi casi è da ritenersi pleonastica, se non addirittura deleteria per il corretto funzionamento del sistema. D'altronde lo sappiamo tutti, che succede agli ingranaggi che non vengono mantenuti in buono stato? Si accumulano detriti, residui di vario genere, e la macchina cessa di funzionare correttamente. Allo stesso modo, senza un'adeguata pulizia normativa, i cavilli burocratici che non hanno più ragioni d'essere (se non venire interpretati nei tribunali per aggirare la legge) si "accalcano" l'uno sull'altro e creano solamente confusione e sporcizia. Tra le tante cose da ritoccare o rimuovere tuttavia, almeno quest'articolo mi sembra degno di venire mantenuto.

Lascia un tuo commento
Commenti
Evelin Felice
Evelin Felice

14 gennaio 2016 - 17:35:19

Io credo che sia giusto, a meno che non ci siano problemi reali, essere pagati esattamente nel giorno stabilito per contratto

0
Rispondi
Alessia Guidetti
Alessia Guidetti

18 gennaio 2016 - 11:43:15

Grazie per questa segnalazione che non si trova da nessuna parte. La discussione ora con alcuni dipendenti di una cooperativa, nasceva sulle prossime scadenza. Alcuni sostengono sarà sempre il 12, altri invece sostengono che da febbraio la scadenza sarà nuovamente il 20.

0
Rispondi