Iscriviti

La sede giapponese della Microsoft mette in atto la settimana lavorativa corta

La sede giapponese della Microsoft ha introdotto una nuova strategia volta a migliorare l'equilibrio tra lavoro e vita privata dei suoi dipendenti: ovvero una settimana lavorativa di 4 giorni.

Lavoro
Pubblicato il 6 novembre 2019, alle ore 12:15

Mi piace
6
0
La sede giapponese della Microsoft mette in atto la settimana lavorativa corta

La sede giapponese della società multinazionale per eccellenza Microsoft, ha introdotto una nuova strategia volta a migliorare l’equilibrio tra lavoro e vita privata dei propri impiegati: ovvero una settimana lavorativa di 4 giorni e non più di 5 come lo era in precedenza. Questa nuova concezione di lavoro è stata introdotta nel mese di agosto scorso, avendo per 5 settimane di fila la settimana lavorativa dal lunedì al giovedì.

Circa 2300 dipendenti hanno partecipato a questo progetto senza riduzione di stipendio e senza riduzione dei giorni di ferie annuali spettanti ad ogni singolo dipendente. In questo modo, i lavoratori hanno potuto godere di un lungo fine settimana di 3 giorni, lavorando solo 4 giorni alla settimana.

In questo periodo, la produttività è stata misurata in base agli utili aziendali e confrontata con lo stesso periodo dell’anno precedente. I risultati sono stati sorprendenti, con un aumento del 39,9% del fatturato per singolo dipendente. Secondo Microsoft, questi risultati mostrano che la settimana lavorativa più breve ha costretto i suoi dipendenti ad utilizzare il loro tempo in modo più efficiente, riuscendo a sbrigare i loro compiti in minor tempo rispetto a prima.

Oltre ai benefici in termini di produttività dei lavoratori, l’azienda afferma che ci sono altri benefici nell’adozione di queste politiche, segnalando una riduzione del 23,1% dell’elettricità utilizzata e del 58,7% del numero di fogli stampati, il ché significa che una settimana di lavoro più breve potrebbe essere un bene sia per le persone che per l’ambiente che ci circonda, senza contare minori spese per l’azienda e quindi più profitti.

In seguito a questa esperienza, Microsoft sta già considerando di ripetere il tutto, dato che il 92,1% dei lavoratori dichiara di aver molto apprezzato queste settimane lavorative più compatte, riuscendo a trascorrere più tempo insieme alle proprie famiglie e potendosi così dedicare anche ai loro hobby e passatempi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Carlo Crescenzi

Carlo Crescenzi - In Giappone funziona, ma qui in Italia funziona meglio il ricatto psicologico del tipo: "Sai quanti ce ne sono la fuori che aspettano di prendere il tuo posto?". Altro che settimana corta, ecco forse i parlamentari e qualche dipendente pubblico l'hanno sperimentata sulla propria pelle e riescono a dare una risposta più esaustiva alla domanda iniziale.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!