Iscriviti

Candidature Esselunga: il personale sarà scelto con l’intelligenza artificiale

Esselunga utilizzerà l'Intelligenza Artificiale per selezionare i candidati che prenderanno parte al colloquio vero e proprio. È una tecnica per sfoltire le 270 mila domande.

Lavoro
Pubblicato il 25 agosto 2019, alle ore 17:35

Mi piace
4
0
Candidature Esselunga: il personale sarà scelto con l’intelligenza artificiale

La tecnologia avanza e con esso anche il mondo del lavoro. Di solito, quando si parla di lavoro, si pensa già alla parte esecutiva, cioè quando si è già assunti e si entra, ad esempio, in un’azienda, una catena di supermercati e così via. Tuttavia, l’utilizzo della tecnologia può tornare utile anche in fase preliminare, ovvero le assunzioni del personale. 

È il caso di Esselunga che ha aperto la candidature per nuovi posti di lavoro come cassieri, addetti vendite, addetti pescheria, macelleria e altri ancora, ma le selezioni saranno fatte utilizzando l’Intelligenza Artificiale per “sfoltire” le persone nelle prime fasi.

Esselunga cerca personale: l’Intelligenza Artificiale potrà dare una mano?

Chi fosse interessato alla possibilità di inviare la propria candidatura per entrare tra il personale di Esselunga, si può inviare la richiesta entro il 15 settembre al sito www.esselungajob.it. Bisogna tenere a mente, però, che se si venisse selezionati dopo questa prima fase, ci si deve recare al Job Week Milano 2019 nel quale dovrà sostenere un colloquio faccia a faccia con chi di dovere. 

È proprio questa selezione primaria tra le candidature inviate online dal portale citato prima che usufruirà dell’Intelligenza Artificiale per fare da filtro a chi potrà accedere alla fase secondaria. L’aiuto della tecnologia consente di gestire più velocemente l’arrivo di oltre 270 mila candidature che ogni anno giungono all’azienda. 

Anche i costi di gestione saranno nettamente inferiori grazie all’Intelligenza Artificiale. Gli algoritmi sono impostati per selezionare i profili più idonei, e saranno capaci di iniziare una conversazione sia testuale che in videochiamata. Infatti, i candidati saranno invitati a tenere un colloquio video gestito dalla IA che in tempo reale analizza quanto succede nella conversazione e analizza nel dettaglio ogni singolo candidato. Infine, dopo aver ascoltato tutti, sarà stilata in automatico una classifica che va dal “migliore” al peggiore”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Una soluzione intelligente, perché gestire a mano 270 mila richieste non è affatto facile. Qualcuno potrebbe essere contrario dicendo che la tecnologia "ruba" il lavoro a chi dovrebbe effettuare i colloqui, ma non è così: coloro che non si occupano di assunzioni potranno avere altre mansioni e magari essere pagati anche di più.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!