Iscriviti

800 euro agli agricoltori e 950 ai pescatori: domande entro il 30 giugno

Nuovi bonus una tantum agli operai a tempo determinato dell'agricoltura e ai lavoratori autonomi del settore pesca. Presto presentazione delle istanze.

Lavoro
Pubblicato il 27 maggio 2021, alle ore 12:18

Mi piace
4
0
800 euro agli agricoltori e 950 ai pescatori: domande entro il 30 giugno

Il Decreto Sostegni bis ha stanziato un bonus una tantum di 800 euro per i braccianti e di 950 euro per i lavoratori nel mondo della pesca. I lavoratori agricoli per poterne fare richiesta all’Inps dovranno essere in possesso di un contratto a tempo determinato. 

Pertanto, non potranno presentare domanda gli operai agricoli in possesso di un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Invece, l’istanza potrà essere presentata dai braccianti con un contratto di lavoro intermittente senza indennità di disponibilità.

Le istanze online per richiedere il bonus braccianti e pescatori andranno presentate entro il prossimo 30 giugno 2021. Nel dettaglio, i braccianti ai fini di presentazione della domanda dovranno avere i seguenti requisiti:almeno 50 giornate di lavoro effettivo nel 2020;contratto di lavoro a tempo determinato.Gli 800 euro di bonus non concorrono alla formazione del reddito e risultano essere cumulabili con l’assegno ordinario di invalidità. Il bonus braccianti non è compatibile con il reddito di cittadinanza (RdC), ne tanto meno con il reddito di emergenza (REM). Inoltro, risulta essere incompatibile anche con le indennità degli stagionali.

Come per i braccianti anche per i pescatori è stato stanziato un bonus una tantum dal Decreto Sostegni bis, di importo pari a 950 euro per il mese di maggio 2021. I 950 euro di bonus non concorrono alla formazione del reddito. Tale bonus dedicato ai pescatori potrà essere richiesto dai non titolari di pensione e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, ad esclusione della gestione separata.

Gli altri bonus previsti dal Decreto Sostegni Bis riguardano i nuovi bonus da 1600 euro previste per gli stagionali, i lavoratori del turismo, dello spettacolo e dello sport ed altre categorie di lavoratori (tale bonus dovrebbe arrivare in automatico, a chi ha già ricevuto i 2400 euro del Decreto Sostegni, inoltre, dovranno presentare domanda chi ne rientra negli attuali requisiti). Infine, si precisa che al momento, sul sito dell’istituto di previdenza dell’Inps non è ancora stata aperta la finestra del servizio utile all’invio della domanda telematica.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Un aiuto necessario per queste due importanti categorie di lavoratori che permettono di portare cibo in tavola. Le domande per richiedere il bonus potranno essere presentate anche autonomamente (previo possesso delle credenziali personali quali vecchio pin dispositivo ,dello Sistema Pubblico d’Identità Digitale o della Carta d'identità elettronica) oltre che con l'ausilio di Caf e Patronati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!