Iscriviti

Scuola, tutte le novità per gennaio: possibile vaccino per docenti e ATA

Le lezioni saranno in presenza per il 75% degli studenti delle scuole superiori e per il 100% degli alunni di scuole dell'infanzia, primaria e medie superiori.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 5 dicembre 2020, alle ore 10:23

Mi piace
4
0
Scuola, tutte le novità per gennaio: possibile vaccino per docenti e ATA

Le disposizioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (Dpcm), firmato ieri, sono entrate in vigore ieri 4 dicembre 2020 e saranno efficaci fino al 15 gennaio 2021. Vediamo di seguito la sintesi delle misure previste per la scuola con validità in tutte le regioni. Innanzitutto, gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado continueranno, fino alla pausa delle festività natalizie, la didattica digitale integrata (fermo restando, la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario l’uso di laboratori o per garantire l’effettiva inclusione scolastica).

Dal 7 gennaio 2021 gli alunni della scuola dell’infanzia, dei servizi educativi per l’infanzia, delle scuole primarie e secondarie di I grado ritorneranno integralmente alla didattica in presenza. Invece, gli alunni delle scuole superiori ritorneranno in presenza soltanto per il 75% degli studenti.

Gli alunni che ritorneranno a scuola in presenza dovranno obbligatoriamente utilizzare i dispositivi di protezione delle vie respiratorie (ad eccezione dei bambini della scuola dell’infanzia e degli studenti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei dispositivi di sicurezza). Il Dcpm di dicembre prevede che presso ciascuna Prefettura sarà istituito un Tavolo di coordinamento, presieduto dal Prefetto, finalizzato a fissare nel migliore dei modi gli orari del trasporto pubblico.

Lo svolgimento delle riunioni degli organi collegiali continuerà con modalità a distanza. Inoltre, continuano ad essere sospesi i viaggi di istruzione e le altre iniziative di scambio (unica eccezione è fatta per i percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento). Continua ad essere sospeso lo svolgimento delle prove del concorso straordinario per la scuola secondaria di primo grado e secondo grado, pertanto, le prove dei concorsi dovranno essere ricalendarizzate.

Le prove scritte già svolte dovrebbero essere corrette prossimamente dalle commissioni, infatti, il Miur sta disponendo gli strumenti per procedere con la correzione da remoto. Infine, si ricorda che per i docenti e il personale scolastico, il vaccino contro il covid dovrebbe essere una priorità come per gli operatori sanitari e le persone fragili.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Credo che le intenzioni del ministro della Salute, Roberto Speranza, di confermare la somministrazione del vaccino Covid al personale docente e ATA, sia un idea giusta, dato che essi al pari del personale medico sono in prima linea in questa lotta. Le prime vaccinazioni dovrebbero iniziare nel mese di gennaio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!