Iscriviti

Scuola, iscrizioni online 2018: come presentare le domande e scadenza

Dal 9 gennaio si sono aperte le registrazioni online per il prossimo anno scolastico. Dalle ore 8:00 del prossimo 16 gennaio fino alle ore 20.00 del 6 febbraio sarà possibile completare l'iscrizione

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 10 gennaio 2018, alle ore 12:37

Mi piace
3
0
Scuola, iscrizioni online 2018: come presentare le domande e scadenza

Le procedure di Iscrizione al nuovo anno scolastico si presentano al nastro di partenza. Infatti, a partire dalle ore 9 del 9 gennaio, per le famiglie è possibile registrarsi al portale dedicato alle iscrizioni online per le classi prime sia della scuola primaria che di qualla secondaria, di I e II grado.

In seguito, dalle ore 8:00 del 16 gennaio alle 20.00 del 6 febbraio 2018, sarà invece possibile  completare l’intero processo attraverso l’iscrizione vera e propria. Le iscrizioni online si riferiscono anche ad i corsi dei Centri di formazione professionale regionali (per tutte le Regioni che hanno deciso di aderire).

Procedura iscrizione online: le indicazioni del MIUR

Per quanto concerne le scuole dell’infanzia, la procedura è interamente cartacea. L’adesione delle scuole paritarie al sistema delle ‘Iscrizioni on line’ resta infatti del tutto facoltativa. Anche quest’anno il Ministero ha realizzato uno spot pubblicitario per fornire a tutte le famiglie informazioni utili su questo tema. Sarà diffuso sui canali social del MIUR e trasmesso dalla RAI negli spazi dedicati alle comunicazioni istituzionali.

Fra le novità per tutti coloro che si affacciano alla scuola di secondo grado, ci sono i nuovi indirizzi quadriennali sperimentali che partiranno giaà dal prossimo mese di settembre. Hanno ottenuto il via libera alla sperimentazione più di 100 classi: 44 al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud. Stiamo parlando di 75 indirizzi liceali e 25 indirizzi tecnici.  Le scuole statali coinvolte in questo progetto sono 73,  mentre sono 27 quelle paritarie. Per altre 92 classi il Ministero chiederà al Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione il parere favorevole alla loro futura inclusione nella sperimentazione.

Novità anche per quanto riguarda gli indirizzi professionali, riformati da un decreto attuativo della legge 107 del 2015 approvato lo scorso mese di aprile. Dal 2018/2019, I percorsi saranno di 5 anni: biennio più  successivo triennio, e gli indirizzi passeranno da 6 a 11.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Luca Santini

Luca Santini - Il tema dell'iscrizione al successivo anno scolastico è molto importante per milioni di famiglie del nostro paese, che si trovano di fronte ad una scelta molto delicata per il futuro dei propri figli. Le modalità di iscrizione sembra che si stiano adeguando alle esigenze familiari. La speranza è che non si verifichino problemi tecnici o logistici in grado di creare forti disagi alle famiglie italiane.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!