Iscriviti

Scuola, i dati del liceo: oltre un ragazzo su 10 viene bocciato al primo anno

Si è arrivati ad una media pari al 10,3% dei bocciati nei primi due anni ma questo dato va a diminuire nel corso delle annate. Resta invariata la percentuale degli ammessi dopo l'esame di stato delle medie.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 6 agosto 2019, alle ore 18:02

Mi piace
4
0
Scuola, i dati del liceo: oltre un ragazzo su 10 viene bocciato al primo anno

I liceali stanno facendo un ottimo percorso che si rivelerà fondamentale per proseguire con l’università. Un discorso differente deve essere fatto per le scuole medie dove non si registrano delle bocciature, tranne casi eccezionali.

Le medie degli allievi promossi resta invariata mantenendo il trend solito ma si deve notare che c’è stato un leggero calo delle promozioni, una volta arrivati all’esame del terzo anno. Una fase importante si apre dopo la conclusione delle scuole medie in quanto si passa al primo anno di liceo che rappresenta una tappa determinante per continuare il percorso evitando dei problemi.

Il primo anno di liceo, uno scoglio importante da superare

I dati sottolineano che la prima annata al liceo viene considerata come la più selettiva per tutta una serie di motivi. Il mese di settembre vedrà i ragazzi che hanno superato l’esame di terza media entrare nella scuola superiore e bisogna impegnarsi sin dal primo giorno per evitare delle bocciature.

I dati sottolineano che, al primo anno di liceo, si registra il più alto tasso di bocciati e si può fare riferimento ad un’indagine approfondita. Si è registrato un numero rilevante di bocciature nel corso dei quattro anni di scuola secondaria del secondo grado. Ci sono delle prove determinanti per superare gli ostacoli. Viene sottolineato che uno scoglio da varcare è il primo anno e si deve notare l’anno scolastico 2018-2019; nel corso di questa stagione, infatti, il 6,8% degli studenti non è riuscito ad essere ammesso alla seconda superiore.

Si è arrivati a una media pari al 10,3% dei bocciati nei primi due anni ma questo dato va a diminuire nel corso delle annate. I dati pongono una riflessione in quanto oltre un ragazzo su dieci viene bocciato al primo anno delle superiori. La Regione con la più alta percentuale di ammessi è la Basilicata. La maggiore percentuale di studenti non ammessi all’anno successivo si registra negli istituti professionali. Infine, il numero degli allievi con giudizio sospeso diminuisce dal 21.5% al 21% e c’è la maggiore percentuale in Sardegna e in Lombardia.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Ci sono dei dati importanti per quanto riguarda la scuola e si vedono dei miglioramenti in tema di bocciature. Le scuole superiori vedono una diminuzione costante del numero degli studenti che sono stati bocciati e lo stesso discorso vale per coloro che dovranno fare gli esami di riparazione. Si avvertono picchi di promozione in alcune regioni, tra le quali spiccano la Puglia, la Calabria e l'Umbria. Si tratta di una percentuale importante per la cultura e che sottolinea un evidente miglioramento rispetto agli anni precedenti quando c'era un numero rilevante di bocciati e rimandati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!