Iscriviti

Scuola e salute: il personale scolastico effettua il test sierologico, 20 in isolamento

Nelle varie Regioni sono stati avviati i test. In molti hanno risposto alla campagna. Dai primi risultati sono poche le persone che sono venute in contatto con il Covid-19. In Umbria 20 su 1334.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 26 agosto 2020, alle ore 17:25

Mi piace
10
0
Scuola e salute: il personale scolastico effettua il test sierologico, 20 in isolamento

La risposta dei docenti e del personale Ata all’invito di sottoporsi a verifica Covid con prelievo sierologico, chiamato anche “pungi-dito” o “saponetta”, prima di rientrare a scuola, ha dato i primi risultati. Il test ha dato come risultato un numero esiguo, 20 persone su 1334 esaminate, sono state in contatto con il virus e ora sono in quarantena.

Luca Coletto, assessore alla salute della Regione Umbria, soddisfatto dell’adesione del personale scolastico docente e non docente, al test sierologico, tra ieri e questa mattina, avrebbe detto che fanno “sperare in una ripartenza in tranquillità del prossimo anno scolastico e questo è un elemento fondamentale per il nostro territorio e di tranquillità per le famiglie che vivono con apprensione la ripresa dell’attività scolastica”.

Lo stesso assessore ha parlato di responsabilità da parte di tutti i componenti, i dati poi sono incoraggianti: “solo in 20 sono entrati in contatto con il virus” e, ora, in quarantena, attendono il risultato del tampone molecolare. La speranza di Coletto è che anche nei prossimi giorni le adesioni vengano confermate nel numero. Sarà così possibile completare lo screening in tempo e senza difficoltà.

In Umbria, come nelle altre regioni, la campagna di screening sierologico per verificare l’infezione da Covid-19 sul personale scolastico, docente e non docente, di tutte le scuole pubbliche e paritarie di qualsiasi ordine e grado è stata annunciata per tempo, e ieri i test sono iniziati. Nella settimana dal 24 al 29 agosto, in Umbria sono invitati a presentarsi coloro che, nelle scuole, inizieranno le attività l’1 settembre; dal 1° al 12 settembre verrà chiamato il personale delle scuole con inizio attività didattica 14 settembre.

Tutti i dirigenti scolastici hanno avuto il calendario dello screening sierologico, e l’hanno trasmesso a tutto il personale sollecitandolo all’adesione. Il personale scolastico potrà scegliere dove presentarsi tra i punti prelievi proposti, “portando l’autocertificazione debitamente compilata, utilizzando un modello prestabilito, e il codice fiscale” si legge in tuttoggi.info. Il materiale prelevato verrà esaminato in sede, si legge in padovaoggi.it spiegando anche che il test “individua la presenza di anticorpi nel sangue che si generano quando una persona è entrata in contatto con il Covid-19″ per questo potrebbe essere necessario il tampone.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - I numeri riguardano la Regione Umbria, ma prenotando il test, questa mattina, mi sono resa conto, che anche in Veneto sono in molti ad aver aderito alla campagna. Sono d'accordo con l'assessore Coletto che questo è indice di responsabilità e aggiungerei di rispetto nei confronti delle persone con cui si dovrà condividere parte della giornata.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!