Iscriviti

Scuola: cronaca di una mercatizzazione, parte 2

Un viaggio e una riflessione sui problemi di una scuola sempre meno al servizio dei cittadini e dello Stato e sempre più al servizio del Mercato.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 21 luglio 2013, alle ore 12:44

Mi piace
0
0
Scuola: cronaca di una mercatizzazione, parte 2

Un viaggio e una riflessione sui problemi di una scuola sempre meno al servizio dei cittadini e dello Stato e sempre più al servizio del Mercato.

Siamo partiti da lontano, dai retroscena internazionali, seguendo la narrazione di un prezioso studio (“La scuola al servizio dei mercati”) di Roberto Renzetti, che dal suo sito si è occupato molto di scuola.

La società 20:80

Con l’Urss cade anche l’approggio geopolitico alla mediazione della politica tra cittadini/lavoratori e il mondo del mercato, della finanza, della grande impresa. Le lobby incrementano la loro influenza, diventando le vere protagoniste delle scelte istituzionali, in progressivo allontanamento dagli elettori, dagli interessi dei popoli.

Le politiche diventano liberiste e la contrattazione sulle decisioni si svincola dal controllo democratico.

La scuola diventa esplicitamente un obiettivo economico ed idelogico (lobby, consorterie transnazionali, think tanks…)

L’istruzione va svincolata progressivamente dal controllo pubblico, va aperta al mercato, va annessa ad un progetto sociale di cambiamento al servizio di un mondo più elitario. Tutto questo, generando, ovviamente, profitto.

Ma la scuola, soprattutto in Italia, è una istituzione alla base della società democratica: minando la sua indipendenza, minandone la coesione rispetto al contesto nazionale, abbattendo la necessaria separazione tra contesto formativo scientifico/umanistico e mercato, si mina la democrazia stessa come la conosciamo (finora).

Una indagine OCSE (1998) stima nel mondo investimenti per la scuola di circa 2000 miliardi, con 1000 solo negli stati menbri UE (4 milioni di docenti, 80 milioni di studenti, 315 mila istituti, 5 mila università).

Un affare troppo ghiotto.

Ma cos’è la società 20:80 del titolo?

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!