Iscriviti

Scuola, Bussetti: “Ridiamo centralità allo sport”

In arrivo risorse fresche per la costruzione di nuove palestre e strutture scolastiche sportive e per la messa in sicurezza di quelle esistenti. Per una maggiore centralità dello sport tra i giovani.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 14 dicembre 2018, alle ore 20:14

Mi piace
7
0
Scuola, Bussetti: “Ridiamo centralità allo sport”

L’educazione fisica a scuola contribuisce a migliorare la struttura corporea e la salute degli alunni e li aiuta, inoltre, a comprendere l’importanza e le ripercussioni positive che lo sport può avere sulla salute fisica e mentale. Per questo motivo, sono in arrivo risorse fresche per la costruzione di nuove palestre e strutture scolastiche sportive e per la messa in sicurezza di quelle esistenti.

Il Ministro Marco Bussetti, infatti, per dare rilancio e centralità allo sport ha stanziato 50 milioni di euro. Per il Ministro lo sport ha un forte carattere educativo nella formazione dei giovani, sul piano individuale quanto collettivo. Lo sport insegna la disciplina e il rispetto delle regole, insegna a fare squadra e a controllare il proprio corpo, è effettivamente un’esperienza educativa primaria, una palestra di formazione, che aiuta la crescita personale e l’apprendimento.

Intanto, nei giorni scorsi è stato approvato alla Camera il DDL per la reintroduzione di insegnanti di educazione fisica nelle scuole elementari. Se la legge venisse approvata, Bussetti punta all’assunzione di 12mila insegnanti di ginnastica già dall’anno scolastico 2020 e molti diplomati Isef o insegnanti che possiedono certificazioni di insegnamento dello sport potranno farsi avanti e trovare così un posto di lavoro.

I finanziamenti per la creazione di nuove palestre e per la ristruttrazione di quelle già esistenti non saranno elargiti a pioggia e ogni regione dispone di un limite massimo di importo, stabilito tenendo conto di determinati criteri, quali l’elevato tasso di dispersione scolastica e l’assenza di strutture sportive, in base ai quali l’importo minimo è stato assegnato alla Valle d’Aosta e l’importo massimo alla Lombardia.

La progettazione di interventi di messa in sicurezza e la costruzione di edifici da destinare a strutture scolastiche sportive può essere finanziata anche mediante la concessione di ulteriori finanziamenti e di mutui a tasso zero da parte dell’Istituto per il credito sportivo (ICS), il quale può supportare gli enti locali, esentandoli da oneri aggiuntivi, nelle spese di progettazione delle suddette strutture.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Personalmente ritengo che l’educazione fisica a scuola fornisca determinate conoscenze e competenze, come il saper lavorare in team, il comportamento leale, il rispetto e la consapevolezza del proprio corpo, oltre a favorire la comprensione generale delle “regole del gioco”, che gli studenti possono sfruttare anche per le altre materie scolastiche e, più in generale, nella vita.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

18 dicembre 2018 - 00:49:51

Anche un po' più di educazione civica non farebbe male...

0
Rispondi