Iscriviti

Rientro a scuola 2018: le date per ogni regione

Manca ancora qualche settimana per il rientro ufficiale degli studenti sui banchi di scuola per l'anno scolastico 2018/2019 ma sono già uscite le date divise per ogni regione.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 22 agosto 2018, alle ore 22:37

Mi piace
8
0

Il ritorno a scuola è sempre stabilito per settembre come ogni anno. E’ data però facoltà ad ogni singolo istituto scolastico, in virtù dell’autonomia scolastica, di fissare un giorno specifico. Generalmente al sud e nelle isole il rientro è più tardivo poichè il clima è più caldo rispetto alle regioni del nord e del centro.

I primi a tagliare il nastro saranno gli studenti della provincia autonoma di Bolzano che rientreranno già il 5 settembre mentre gli ultimi a rientrare saranno gli studenti pugliesi il 20 settembre.

Appena si sanno le date di rientro i genitori iniziano dunque a stilare una lista dettagliata di tutto l’occorrente scolastico per i propri figli. Dagli articoli di cancelleria, allo zaino ai libri di testo che costituiscono senza dubbio la spesa più onerosa.

Per ogni istituto poi ci sono degli articoli specifici. Basti pensare che per una scuola d’arte oltre ai normali quaderni, astucci, diari etc. i genitori dovranno anche acquistare compassi, righe e goniometri e una con colori ad olio, carboncini e fogli A4. Insomma una spesa sostenuta per garantire l’istruzione dei figli.

Poi a seconda del livello di scuola sia che si tratti di scuola dell’infanzia piuttosto che di scuola elementare, bisognerà calcolare anche la spesa del grembiule. Già tante spese ed ancora l’anno scolastico non è nemmeno cominciato!

Ecco qui un prospetto dettagliato delle date di rientro stilate per regione:

10 SETTEMBRE 2018

Abruzzo, Basilicata, Friuli-Venezia Giulia e Piemonte;

12 SETTEMBRE 2018

Campania, Lombardia, Molise (13 settembre), Sicilia, Trentino-Alto Adige/Südtirol, Umbria, Val d’Aosta, Veneto;

17 SETTEMBRE 2018

Calabria, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Marche, Sardegna, Toscana.

Buon rientro quindi a tutti gli studenti di qualsiasi ordine e grado e che sia un anno ricco di soddisfazioni e di trionfi scolastici. La scuola è un buon trampolino di lancio per la formazione della generazione del futuro.

Cosa ne pensa l’autore
Beatrice Cinnirella

Beatrice Cinnirella - Il rientro a scuola è sempre traumatico sia per gli studenti che per i genitori. Per gli studenti perchè si fatica a riprendere il ritmo dello studio dopo mesi di vacanze e per i genitori perchè il costo del rientro a scuola è sicuramente molto costoso per le loro tasche.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!