Iscriviti

Professioni sanitarie: i corsi di laurea più ambiti

Ti stai preparando al test per entrare a far parte dei corsi di laurea di Professioni Sanitarie? Temi di non riuscire a superarlo? Conoscere l'impostazione e le caratteristiche del test è il primo passo per il successo.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 5 marzo 2017, alle ore 11:00

Mi piace
5
1
Professioni sanitarie: i corsi di laurea più ambiti
Pubblicità

Dopo la pubblicazione delle date del test per entrare a far parte dei vari corsi di laurea delle Professioni Sanitarie l’ansia e la paura di non superarlo si fanno sentire.

Il 13 settembre è la data prevista per l’anno 2017. Ogni anno sono migliaia gli studenti che tentano di superare questo test le cui domande sono in numero nettamente superiore rispetto al numero di posti effettivamente disponibili.

I corsi di laurea più ambiti

Secondo le statistiche ai primi due posti troviamo il corso di laurea di Infermieristica e quello di Fisioterapia.
A seguire troviamo il corso di Dietista, Logopedista, Ostetricia, Terapista della Neuropsicomotricità e Tecnico di Laboratorio.

La vera domanda è: come è strutturato e come prepararsi al meglio per il tanto temuto test di Professioni Sanitarie?
Innanzitutto il test di Professioni Sanitarie è costituito da domande di vario genere che vanno compilate entro un tempo di 100 minuti. 

Prendendo come riferimento quello dell’anno 2016 vi erano 60 quesiti di cui:

  • 2 di cultura generale
  • 20 di logica
  • 18 di biologia
  • 12 di chimica
  • 8 di fisica e matematica

Per ogni risposta corretta del test verrà assegnato un punteggio di +1.5, nel caso di risposta errata il punteggio sarà di -0.4, e nel caso in cui la risposta non venisse fornita il punteggio resta pari a 0.
E’ dunque consigliabile lasciare la risposta in bianco se non si è sicuri, piuttosto che tentarla e sbagliare, andando quindi ad influire negativamente sul punteggio finale.

Al contrario ad esempio del test di Medicina e Chirurgia, quello di Professioni Sanitarie non è nazionale ma è redatto dai singoli atenei. Le graduatorie saranno quindi anch’esse pubblicate sul sito della facoltà stessa.

Essendo un test che consente l’accesso a corsi di laurea a numero chiuso e con un numero di posti talvolta piuttosto ridotto, è importante una preparazione iniziata mesi prima e non dell’ultimo minuto.

Diversi sono gli strumenti di studio. I più utilizzati sono gli Alpha Test che comprendono manuale di preparazione, manuale di esercitazione, prove di verifica ed un intero volume di quiz. 
E’ dunque fondamentale la preparazione teorica riguardante i vari argomenti ma anche svolgere tanti quiz per entrare nell’ottica del test.
Possono essere di grande aiuto anche le simulazioni online, basate sui test degli anni precedenti.

Detto ciò, non vi resta che mettervi all’opera. E’ un test difficile ma che con una buona preparazione si supera ad occhi chiusi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Claudia Oliveri - Ho superato il test di Professioni Sanitarie servendomi degli Alpha Test e frequento ora il corso di Tecnico di Riabilitazione Psichiatrica. Ho iniziato a studiare un paio di mesi prima. Consiglio di iniziare con uno studio teorico di tutti gli argomenti e di dedicare poi tanto tempo alla pratica, dunque di svolgere il maggior numero di quiz possibile. Volere è potere! Non scoraggiatevi, se ciò che volete fare è proprio quello, non sarà un test selettivo ad impedirvi di farlo. Buona fortuna!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!