Nuova sperimentazione per il liceo “medico”: il 98% passa il test per l’università senza problemi (1 di 2)

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 18 settembre 2018, alle ore 08:34

Nuova sperimentazione per il liceo “medico”: il 98% passa il test per l’università senza problemi

Tutto nasce da una richiesta di un gruppo di genitori a Giuseppina Princi, preside del Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria. Nel 2011, infatti, le venne chiesto di attivare dei percorsi formativi per la preparazione ai test di medicina.

Ed ecco che la preside dell’istituto ha colto la palla al balzo e, dopo aver consultato il presidente dell’ordine dei medici di Reggio, ha aggiunto una materia nei piani di studio: “Biologia con curvatura biomedica”.

Nuova sperimentazione per il liceo “medico”: il 98% passa il test per l’università senza problemi

In poco più di 2 mesi, quella che era nata solo come un’idea si è trasformata in un vero e proprio progetto ben strutturato.

“L’idea piace perché in questo modo i ragazzi capiscono se sono o meno portati alla facoltà di medicina. Spesso succede che l’iscrizione a quell’indirizzo sia il risultato delle aspettative della famiglia, oppure sia legato alla professione dei genitori, se, ad esempio, uno dei due è medico” sottolinea Giuseppina Princi.

Nuova sperimentazione per il liceo “medico”: il 98% passa il test per l’università senza problemi

Il progetto ovviamente non è vincolante ma ogni studente potra decidere liberamente se partecipare o meno in relazione alla sue ambizioni universitarie.

In questo modo anche coloro che non possono permettersi dei corsi extra per superare il test di Medicina potranno riuscirci senza problemi grazie alla preparazione offerta dal liceo e potranno così superare il primo ostacolo che li tiene distanti dal sogno di diventare medici.