Iscriviti

Maturità 2020: non è sicuro farla in presenza

Secondo il Consiglio Superiore della pubblica istruzione, se non si trova un accordo per il protocollo di sicurezza, sarà necessario fare gli esami di maturità a distanza.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 15 maggio 2020, alle ore 10:23

Mi piace
Maturità 2020: non è sicuro farla in presenza

La pandemia da Coronavirus ha impattato anche sul normale svolgimento delle lezioni a scuola e all’Università e, naturalmente, anche sugli esami per la maturità delle scuole superiori. Proprio riguardo alla maturità si sta decidendo la possibilità di fare gli esami in presenza, dunque non telematicamente, come si stava ipotizzando fino a qualche giorno fa.

Tuttavia il Consiglio superiore della pubblica istruzione sta spingendo per l’attuazione di un protocollo di sicurezza nazionale che definisca delle normative per poter effettuare gli esami in presenza. In assenza di quest’ultimo, o nel caso fosse impossibile rispettare le normative proposte, sarà obbligatorio svolgere gli esami di maturità a distanza, proprio come si stanno svolgendo le normali lezioni ed interrogazioni.

Esami di maturità: se necessario, saranno a distanza

È stato considerato anche che, per quanto riguarda le scuole elementari, la pandemia ha di fatto reso più complessa la fase di apprendimento dei bambini, in quanto avere un contatto diretto con gli insegnanti è fondamentale per capire meglio le cose.

Nell’ultima audizione in Commissione Cultura della Camera la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha spiegato le complicazioni inerenti il mondo della scuola e dell’istruzione in generale dovute alla pandemia da Coronavirus. Tra le proposte c’è quella del 6 politico agli studenti che non abbiano raggiunto la sufficienza prima del lockdown. Le facilitazioni riguarderebbero anche gli esami di terza media.

Si è discusso anche sui fondi da stanziare per consentire un ritorno a scuola, fisicamente tra i banchi, nel mese di settembre, andando a scuola solamente per metà settimana, mentre per l’altra metà si dovrà seguire da casa. Gli esami di maturità inizieranno a partire dal 17 giugno e il colloquio orale durerà circa un’ora. Staremo a vedere cosa si deciderà in definitiva.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!