Iscriviti

Mancano docenti e personale ATA in diverse scuole italiane

L'emergenza sanitaria mette a dura prova le scuole. Risultano essere numerosi gli istituti in cui mancano docenti e personale ATA.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 5 novembre 2020, alle ore 13:19

Mi piace
4
0
Mancano docenti e personale ATA in diverse scuole italiane

L’emergenza sanitaria mette a dura prova le scuole che, tra le altre cose, risentno anche della mancanza di docenti e del personale assistente tecnico amministrativo (ATA). Le scuole che soffrono una carenza di personale docente, amministrativo, tecnico e ausiliario risultano essere ancora molte. La maggior parte degli istituti scolastici sono collegati nella regione Lombardia, sebbene risulta esserci qualche istituto anche nelle regioni del sud.

Non sono state sufficienti, infatti, le immissioni in ruolo di docenti e ATA programmate per il 2020-2021 allo scopo di coprire tutte le cattedre e i posti di lavoro vacanti nelle scuole. Inoltre, le difficoltà a reperire personale sono accresciute dall’incremento delle classi, conseguente alle disposizioni introdotte in risposta all’emergenza epidemiologica da Covid-19. Inoltre, c’è da aggiungere che molto personale non ha potuto prendere servizio o ha dovuto interromperlo per positività al Covid.

Pertanto, sono numerose le scuole che cercano personale da assumere. Per la maggior parte sono scuole di Milano, nel dettaglio: Istituto Comprensivo “G.B. Perasso”, Liceo Scientifico Statale “Elio Vittorini”, Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Carlo Porta”.

La richiesta di personale, però, si accusa anche in scuole differenti dalla città di Milano: Istituto Comprensivo Statale “Bernardino Luini” – Luino (Varese), I.I.S. “J.Linussio” – Codroipo (Udine), Liceo statale “Eugenio Montale” – Pontedera (Pisa), Istituto Comprensivo Statale “Zumbini” – Cosenza.

Gli aspiranti docenti e ATA interessati a candidarsi alle offerte sopra elencate e ad ottenere una supplenza presso la scuola di proprio interesse, possono presentare istanza di messa a disposizione docenti o di messa a disposizione ATA. Il modello di domanda andrà inviato direttemante all’email specifica contenuta sul sito internet dell’istituto scolastico. I contratti di supplenza potrebbero essere sino al termine delle lezioni, ossia verso i primi di giugno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - La scuola sta attraversando un momento indubbiamente delicato, difficile e particolare per la sua unicità. Pertanto, oggi più che mai, è richiesta una stretta collaborazione tra tutti i componenti della scuola. Personalmente credo che si debba mettere in campo un senso di responsabilità, affinché i comportamenti dei singoli contribuiscano al contenimento del virus. L’esperienza vissuta dovrà diventare occasione di crescita e di riflessione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!