Iscriviti

Green pass obbligatorio per il personale scolastico

Con un decreto legge varato nella giornata di ieri l'esecutivo ha esteso l'obbligo del green pass a tutti quei soggetti che accedono alle istituzioni scolastiche, alunni a parte.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 11 settembre 2021, alle ore 20:51

Mi piace
2
0
Green pass obbligatorio per il personale scolastico

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto Legge 10 settembre 2021, n. 122 è stato esteso l’obbligo del green pass a chiunque acceda alle strutture delle istituzioni scolastiche, educative e formative. Fino ad oggi l’obbligo riguardava soltanto il personale scolastico, quindi i docenti, il personale di segreteria e i bidelli.

Le nuove norme resteranno in vigore sino al 31 dicembre prossimo, termine di cessazione dello stato di emergenza e si applicano anche ai lavoratori esterni che sono tenuti ad avere il green pass per accedere ai locali scolastici: addetti alle mense e addetti alle pulizie dipendenti da ditte esterne.

Anche i genitori degli alunni che avessero necessità di accedere alle scuole frequentate dai figli (per recarsi al colloquio coi docenti, per firmare una giustificazione, per accompagnare il proprio figlio, per portargli un libro o un quaderno che ha dimenticato) dovranno mostrare la certificazione verde.

L’obbligo del green pass non vale per gli studenti che però devono rispettare alcune regole: indossare la mascherina e rispettare il distanziamento di almeno un metro. Oltre agli studenti, sono esentati dalla certificazione anche i soggetti in possesso di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del Ministero della salute.

Chi, pur avendo l’obbligo, entra a scuola senza il green pass è soggetto a una sanzione dai 400 ai 1000 euro. Per i docenti è prevista la sanzione aggiuntiva, dopo cinque giorni, della sospensione dello stipendio.

Il controllo spetta ai dirigenti scolastici ma, per quanto riguarda il personale esterno, anche ai datori di lavoro. Pure a carico di questi soggetti sono previste sanzioni da 400 a 1000 euro nel caso abbiano omesso di effettuare il controllo a loro demandato.

Con l’inizio delle lezioni i dirigenti scolastici, o i loro delegati, avranno a disposizione una piattaforma per poter controllare ogni giorno, lo stato (attivo/non attivo) del green pass dei dipendenti scolastici.Ogni dirigente potrà visualizzare, una volta entrato in piattaforma, sia la propria scuola che quelle di cui dovesse essere reggente. Il tutto in un’unica schermata.

Il sistema salvaguarderà la privacy: non sarà, infatti, possibile conoscere la motivazione di un eventuale pass non attivo.
L’intenzione del governo, a questo punto, è più che esplicita: estendere progressivamente l’uso del green pass in ogni ambito della vita sociale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Lucio Cattaneo

Lucio Cattaneo - A piccoli passi, anche se non sempre all'insegna della coerenza, il governo sta procedendo nella sua marcia per cercare di mettere in sicurezza tutti gli ambiti sociali nei quali si svolge la vita di relazione. A cominciare giustamente da quelli più sensibili alla potenziale trasmissione del contagio, la scuola in primis.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!