Iscriviti

Esame di Maturità 2018: si inizia il 20 giugno

Ormai manca poco al temutissimo "Esame di Maturità" che coinvolge quasi 500 mila studenti delle scuole superiori italiane ed ecco che escono le date ufficiali delle varie prove d'esame stabilite dal Ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 4 maggio 2018, alle ore 19:20

Mi piace
9
0
Esame di Maturità 2018: si inizia il 20 giugno

E’ iniziato il conto alla rovescia per circa 500 mila studenti delle scuole superiori italiane che quest’anno dovranno affrontare il temutissimo “Esame di Maturità”. Il Ministro dell’Istruzione, Valeri Fedeli, proprio in questi giorni ha firmato il documento ufficiale che contiene tutte le indicazioni operative in merito ai consigli di classe, le commisioni, l’ammissione dei candidati interni ed esterni e la sintesi del calendariod egli esami.

Per quest’anno l’esame di maturità rimarrà quello tradizionale, composto da tre prove scritte una prova orale, al contrario di quello che si era anticipato molto tempo fa. La nuova riforma verrà applicata ormai nel 2019 perchè non è possibile applicare nuove regole in poco tempo, quindi tutto rimarrà come negli anni precedenti.

La prima prova, che sancirà l’inizio dell’esame di maturità, sarà mercoledì 20 giugno alle 8:30. La consueta prova scritta d’italiano che avrà una durata massima di 6 ore. Le tracce ufficiali non si conoscono ancora, verranno presentate in sede d’esame, ma in linea di massima le tracce sono di quattro tipi: la prima è un’analisi del testo, dove il Miur propone una brano di prosa o di poesia di un autore italiano che lo studente deve analizzare. La seconda traccia riguarda la produzione di un saggio breve o di un articolo di giornale su vari argomenti come l’argomento storico – politico, tecnico – scientifico o socio – economico. Mentre la terza traccia si basa su tematiche di storia, dove il Miur presenta l’argomento da scrivere sul tema con accanto la documentazione da utilizzare ed infine l’ultima traccia verte su tema di attualità.

La seconda prova inizierà giovedì 21 giugno alle 8:30 e di solito il Miur stabilisce le prove in base all’indirizzo di studi di ogni scuola, ovvero ci sarà una prova unica per tutti i licei scientifici o classici, una prova per gli istituti tecnici e per quelli professionali. In base alla prova cambia anche la durata che può variare dalle 4 ore alle 8 ore.

La terza prova, stabilita dalla commisione d’esame avrà luogo lunedì 25 giugno alle 8:30 che deciderà sia le domande d’esame che la durata della prova. A completare l’esame di maturità ci sarà la prova orale, dove il maturando si troverà di fronte l’intera commissione e dovrà prima esporre la tesina e poi rispondere ad alcune domande da parte della commisione sulle materie in esame. Questa prova inizierà dopo la correzione delle prove scritte dei giorni precedenti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Thaira Momesso

Thaira Momesso - Sono passati parecchi anni dal mio esame di maturità e sinceramente non vorrei riprovare mai più l'ansia di quei giorni, dove devi scrivere la tesina e studiare tutto quello che hai fatto durante l'anno perchè non sai mai cosa ti potrebbero chiedere quel giorno. E' un momento davvero stressante che ogni anno purtroppo ogni studente deve vivere ma quando finisce, finalmente si torna alla normalità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!