Iscriviti

Corso Specializzazione Sostegno, 14000 posti disponibili

Le selezioni per l’accesso al corso di specializzazione TFA saranno gestite dalle università, si attende nei prossimi mesi il decreto del Miur, anche per l'avvio del test preliminare.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 20 febbraio 2019, alle ore 23:48

Mi piace
14
0
Corso Specializzazione Sostegno, 14000 posti disponibili

Il decreto Miur n. 92/2019 ha avviato la procedura che nei prossimi mesi porterà ai bandi per la specializzazione sul sostegno per ogni ordine e grado d’istruzione. I docenti interessati ad accedere a tale specializzazione dovranno superare un test d’accesso predisposto dalle università che organizzeranno i corsi di TFA Sostegno IV.

L’accesso alla selezioni è a pagamento, la cifra dovrebbe aggirarsi intorno ai 150 euro, una cifra stimata troppo alta, per tale motivo i sindacati FLC, Cgil e Adi hanno già lanciato una petizione per abbassare i costi; l’intero corso dovrebbe arrivare a costare intorno ai 3000 euro. Nei prossimi giorni il Miur bandirà il corso per la specializzazione sul sostegno per ogni università; al momento si stima che il numero dei posti banditi a livello nazionale sarà pari a 14mila.

I percorsi di specializzazione saranno autorizzati dal Miur, il quale fisserà anche le date uniche del test preliminare per ciascun indirizzo. I docenti che supereranno il test preliminare avranno accesso al corso di specializzazione che prevede una o più prove scritte, ovvero pratiche, e una prova orale. L’obiettivo dei corsi, come ha riferito il Ministro Bussetti, sarà quello di formare 40mila docenti nei prossimi tre anni.

Nello specifico, al corso di sostegno per la scuola dell’infanzia e primaria potranno accedere coloro i quali sono in possesso del diploma magistrale e i laureati in Scienze della formazione primaria, compresi i candidati in possesso di un titolo conseguito all’estero e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente.

Per accedere al corso sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado sarà necessaria l’abilitazione o la laurea, più ventiquattro crediti formativi universitari CFU, oppure la laurea più tre annualità di servizio. Inoltre, potranno accedere al corso i diplomati agli istituti tecnici professionali in possesso del semplice diploma.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - Ritengo tutto ciò molto positivo. Inoltre il Ministro Bussetti, insieme al Ministro Lorenzo Fontana, lo scorso dicembre ha firmato un protocollo d’intesa che ha l’obiettivo di formare docenti esperti e qualificati nella Lingua dei Segni LIS, ossia docenti esperti finalizzati all'inclusione dei bambini sordi. Per questa iniziativa saranno utilizzati fondi del Programma Operativo Nazionale (Pon) per la scuola 2014-2020.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!