Iscriviti

Concorso Infanzia e Primaria: calcolo punteggio titoli e servizi

Vediamo nel dettaglio come calcolare i punteggi dei titoli e dei servizi: la prova orale può valere massimo 30 punti; i servizi massimo 50 punti e 20 punti i titoli valutabili.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 3 novembre 2018, alle ore 15:27

Mi piace
9
0
Concorso Infanzia e Primaria: calcolo punteggio titoli e servizi

Sono migliaia i docenti che stanno aspettando la pubblicazione del bando di concorso, finalizzato al reclutamento a tempo indeterminato di docenti dell’infanzia e della primaria. La settimana scorsa era stata comunicata la data del 5 novembre come data d’inizio dell’apertura della piattaforma di Istanze online per la presentazione delle domande. Oggi 3 novembre, però, tale data non è ancora stata confermata.

Dall’apertura della piattaforma ci saranno 30 giorni di tempo utili per la presentazione della domanda di ammissione al concorso. In ogni caso, i tempi d’attesa sono brevi, pertanto è bene avere chiaro come calcolare il punteggio del titolo d’accesso, dato dal diploma o dalla laurea in scienze della formazione primaria.

I docenti in possesso del diploma magistrale conseguito con la votazione di 100/100 avranno il punteggio massimo di 5 punti. Ecco nel dettaglio la formula per il calcolo del voto da attribuire al diploma in base al voto conseguito: voto conseguito – 75/5 = il risultato che deriva dalla sottrazione dovrà essere diviso per cinque. A titolo d’esempio supponiamo che al diploma magistrale si sia conseguito un voto di 84; seguendo la formula, sarà attribuito un voto di 1,80.

I docenti che sono in possesso anche della laurea si vedranno attribuire altri 2 punti, mentre per quelli che hanno conseguito anche un master il punteggio da attribuire sarà pari a 0,5 punti per ogni titolo (pertanto, chi avrà conseguito tre master, si vedrà attribuire 1,5 punti). Inoltre, nella tabella di valutazione dei titoli sono specificati anche gli altri punteggi che possono essere attribuiti per corsi in lingua straniera di livello C1 o C2, pubblicazioni e altro.

Un ulteriore chiarimento va fatto, sulla valutazione del servizio di insegnamento, che in linee generali verrà valutato 5 punti per ogni anno di servizio svolto, che sia di almeno 180 giorni o che sia stato svolto dal 1° febbraio fino almeno agli scrutini. Nel caso un docente abbia svolto servizio sia su posto comune sia su posto di sostegno, si valutano entrambi per un punteggio massimo di 50 punti.

Il voto finale del concorso straordinario sarà dato dalla somma dei punteggi derivanti da titoli (massimo 20 punti) e servizi e del voto conseguito alla prova orale non selettiva, per la quale è possibile conseguire un massimo di 30 punti, attribuibili secondo la griglia di valutazione nazionale.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - È davvero molto utile capire come calcolare il punteggio in base ai titoli posseduti, in modo da poter comprendere già la base di partenza per il voto finale, il quale sarà dato anche dal voto raggiunto alla prova orale di natura non selettiva. Il punteggio massimo raggiungibile è di 100 punti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!