Iscriviti

Azzolina promette il ritorno a scuola per Settembre

Il ministro dell'istruzione, Azzolina, in un'intervista promette agli studenti il diritto di ritornare a scuola a Settembre ipotizzando formule nuove di didattica.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 2 maggio 2020, alle ore 19:14

Mi piace
6
0
Azzolina promette il ritorno a scuola per Settembre

Da quando si è diffuso il Coronavirus, la parte che ne ha risentito di più è stato l’intero organo scolastico costringendo a restare a casa sia gli studenti che docenti, ATA e dirigenti. Anche se è stata una scelta molto difficile da fare, è stata la più giusta per salvaguardare la salute di milioni di famiglie vista la gravità degli eventi che hanno scosso tutto il mondo.

Gli alunni ad oggi sono costretti in casa, ma continuano a studiare facendo video-lezioni con i professori anche grazie all’aiuto dei loro genitori e, anche se difficilmente ci sarà un rientro integrale degli studenti a Settembre, il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ad oggi sta sviluppando un nuovo piano per la ripresa delle lezioni ed ipotizza una “didattica mista” ovvero metà classe in aula e metà da casa, usufruendo della didattica a distanza per chi resta a casa. 

Il piano prevede di fare a rotazione metà settimana in aula per una parte dei ragazzi, con la restante metà che resta a casa in quei giorni che parteciperà alle attività didattiche facendo appunto videolezioni.

Azzolina si ritiene molto soddisfatta della didattica a distanza, e sottolinea l’enorme sacrificio che è stato richiesto alle famiglie degli studenti e, a tal proposito, parla anche della possibilità di attività estive per permettere a chi il 4 Maggio tornerà a lavoro di poter lasciare i propri figli ai responsabili.

Insieme al ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia, Elena Bonetti, vuole mettere a disposizione palestre, cortili e scuole per dare una risposta alle famiglie che non possono tenere i propri figli a casa a causa degli impegni lavorativi. A breve vuole sottoporre un piano al comitato tecnico-scientifico per cercare di risolvere la situazione.

Per quanto riguarda invece le voci sui corsi per i titolila ministra dice che sarebbe impossibile assumere a Settembre nuovi lavoratori, perché i tempi non lo permettono.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Valentina Isernia

Valentina Isernia - Lavorando in un asilo privato, la situazione mi tocca da vicino purtroppo, e non riesco proprio ad immaginare la situazione di vedere "metà bambini per volta". Attendo parole più concrete e prese di posizione da parte di tutto il governo per il futuro di tutti noi e dell'intero organo scolastico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!