Iscriviti

Accesso Corso Specializzazione Sostegno: posti per infanzia e primaria

Il test preliminare per gli aspiranti docenti di sostegno della scuola dell'infanzia e primaria, si terrà il 28 marzo 2019. Nella mattina per i docenti dell'infanzia, nel pomeriggio per i docenti della primaria.

Scuola e Istruzione
Pubblicato il 26 febbraio 2019, alle ore 13:50

Mi piace
14
0
Accesso Corso Specializzazione Sostegno: posti per infanzia e primaria

Con una tabella allegata al decreto ministeriale dello scorso 21 febbraio, il Miur ha comunicato il numero dei posti a disposizione per ogni università che organizzerà il corso sostegno didattico agli alunni con disabilità a.a. 2019/20. Le regioni che hanno disposto il maggior nunmero di posti per infanzia e sostegno risultano essere le regioni Lazio, Campania, Calabria, Sicilia e Marche.

Nello specifico la regione Campania ha disposto 270 posti per l’infanzia all’Università Suor Orsola Benincasa e 350 per la primaria. I posti disposti diminuiscono per l’Università degli Studi di Salerno, dove i posti disposti per l’infanzia sono pari a 110 e quelli per la primaria pari a 200. All’Università della Calabria i posti per l’infanzia sono 250, mentre quelli per la primaria 350.

Gli aspiranti docenti che intendono affrontare il Corso di specializzazione sul Sostegno dovranno affrontare un test preliminare che per i docenti della scuola dell’infanzia si svolgerà nella mattina del 28 marzo 2019, mentre per i docenti della scuola primaria si svolgerà nel pomeriggio dello stesso giorno; nella scuola secondaria di I grado e II grado, il test si svolgerà il 29 marzo. Vediamo nel dettaglio le prove d’accesso.

Prove di accesso

Le prove di accesso sono costituite da un test preliminare, da una o più prove scritte, ovvero pratiche, e da una prova orale. Le prove dovrebbero concludersi nel giro di due mesi. Il test preliminare riguarderà 60 quesiti a risposta multipla, con cinque possibilità di risposte, sulle competenze professionali specifiche e sulle competenze linguistiche.

Nella prova scritta invece si prevedono domande a risposta aperta. Infine, la prova orale sarà basata sugli argomenti trattati nella prova scritta. Non ci sono ancora date disponibili per la prova scritta, né per qulla orale, in quanto saranno decise dalle singole università. Ad ogni modo possiamo ipotizzare, basandoci sui dati degli scorsi anni, che la prova scritta potrà svolgersi anche 8-10 giorni dopo la comunicazione degli esiti del test preliminare.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Perna

Caterina Perna - E' utile tenere sotto controllo i siti internet delle università per avere maggiori informazioni sulle date delle altre prove (scritta e orale), ma anche per conoscere i calendari delle giornate dei corsi di specializzazione; infatti, in alcune università si terranno nel pomeriggio, mentre in altre nel weekend. Nel decreto ministeriale il Miur ha precisato soltanto che i corsi dovranno completarsi entro il mese di febbraio del 2020.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!