Iscriviti

XIDU PhilBook, l’economico convertibile 2-in-1 travestito da MacBook Pro

Se si lavora spesso in mobilità, il convertibile 2-in-1 è quasi una scelta obbligata, potendo fare tanto da tablet quanto da ultrabook: più o meno come l'economico simil MacBook Pro prodotto da un'azienda cinese emergente, e rappresentato dallo XIDU PhilBook.

Hi-Tech
Pubblicato il 5 novembre 2018, alle ore 11:31

Mi piace
11
0
XIDU PhilBook, l’economico convertibile 2-in-1 travestito da MacBook Pro

Senza tema di smentita, è facile constatare come uno dei dispositivi hardware più versatili, quando si è un professionista pendolare molto spesso impegnato in viaggi di lavoro, è rappresentato da un terminale convertibile 2-in1. La cinese XIDU, già nota per il suo precedente XIDU Philpad, ha annunciato il nuovo XIDU PhilBook, attualmente promozionato anche in Italia (sui 289 euro) 

XIDU PhilBook ha un design che ricorda non poco quello dei MacBook Pro, visto anche l’adozione di una tonalità argento lucido per il telaio, spesso appena 1.6 cm, per un peso complessivo – batteria compresa – di 1.2 KG.

Il display IPS, incluso entro cornici in elegante colorazione nera, è un pannello FullHD da 11.6 pollici, con supporto al tocco simultaneo di 10 dita, ma non all’uso di una stilo digitale, connesso alla tastiera QWERTY (con pulsante lock per impedire la pressione accidentale dei tasti nella tablet mode  di Windows 10) tramite una cerniera a doppio manicotto, capace di ruotare di 360° (garantita per più di 20 mila aperture), consentendo l’assunzione di varie pose/utilizzi, come quello da tablet, da notebook, da tenda, da stand. 

Il corpo macchina dello XIDU PhilBook propone, ai lati, una porta mini HDMI per connettere schermi esterni, un jack da 3.5 mm, due porte USB 3.0, un ingresso DC per l’alimentazione, ed uno slot per microSD da 128 GB, con cui espandere lo storage (eMMC) d 64 GB. Quest’ultimo è abbinato ai 4 GB di RAM (SDRAM DDR3), messi a disposizione del setting logico, basato su una scheda grafica Intel integrata (precisamente, una Intel HD Graphics 400), e sul processore a quattro core (1.92 GHz) Intel Atom Z8350 (piattaforma Cherry Trail).

Completano il novero delle specifiche tecniche del convertibile 2-in-1 XIDU PhilBook la presenza delle connettività senza fili Bluetooth 4.0, utile anche per favorire un più immediato scambio di file con lo smartphone, e Wi-Fi ac, per la connessione a internet: l’autonomia, invece, dichiarata in 7 ore, è fondata sull’implementazione di una batteria ai polimeri di litio da 8.000 mAh

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non conoscevo molto bene questo brand, visto che quando si parla di convertibili economici, in genere si pensa a Teclast, Onda, od altri brand similari. Tuttavia, la qualità costruttiva sembra solida, ed il prodotto appare davvero versatile come dichiarato. Da quello che è emerso in rete, non vi sono conferme sulla fotocamera, e l'autonomia appare alquanto migliorabile: vista la presenza di soli 64 GB di storage flash, si consiglia di stoccare dati, programmi, e app sulla memoria SD da 128 GB. In tema di processori, infine, avremmo prerito un Celeron più che un Intel Atom.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!