Iscriviti

Voyager Focus 2: ufficiali le nuove cuffie smart ibride di Poly (Plantronics)

Sono giunte sul mercato le nuove cuffie Voyager Focus 2 che l'ex Plantronics ora Poly ha concepito in favore dei lavoratori smart, ai quali è offerta tanta autonomia, comodità, ma anche una qualità estremamente nitida e cristallina delle conversazioni.

Hi-Tech
Pubblicato il 7 giugno 2021, alle ore 15:19

Mi piace
5
0
Voyager Focus 2: ufficiali le nuove cuffie smart ibride di Poly (Plantronics)

Poly, azienda californiana un tempo nota come Plantronics (nome col quale si è presentata a IFA 2019), tenendo conto che il 41% del personale continuerà a lavorare in smart working ancora a lungo, ha annunciato un innovativo paio di cuffie true wireless, con capacità Bluetooth stereo, col nome di Voyager Focus 2 (369,99 euro).

Comode da usarsi anche per lunghe sessioni, grazie all’archetto con ponticello sospeso per distribuire al meglio la pressione su tutta la testa, con un microfono che può essere posizionato a destra come a sinistra, venendo regolato in altezza, o ruotato in avanti e indietro, le cuffie Voyager Focus 2 mettono a disposizione la cancellazione attiva del rumore, ANC, secondo tre livelli (tra cui medio e alta) mentre, in favore delle telefonate nitide, operano diverse tecnologie.

Innanzitutto sono a regime dei microfoni professionali certificati Microsoft Teams Open Office: ciò tradisce la predisposizione, anche via pulsante, alle videochiamate mediante Teams, sebbene tali cuffie siano anche predisposte per Zoom. In più, le Voyager Focus 2 godono della tecnologia Acoustic Fence proprietaria, che crea un recinto virtuale onde escludere rumori di fondo (es. come la tastiera che viene digitata, il traffico fuori casa, gli animali domestici) assicurando all’interlocutore la percezione della sola voce del parlante.

Non mancano, nelle cuffie Poly Voyager Focus 2 diverse funzioni smart, come i sensori che permettono di rispondere automaticamente alle chiamate una volta indossate le stesse, o di mettere in pausa la musica quando dovessero esser sfilate: un apposito LED esterno, lampeggiante, comunicherà a terzi quando si sia impegnati in qualche conversazione, mentre la funzione “Dynamic Mute Alert” permetterà di capire se si stia parlando con la funzione muto attivata. 

Connesse via Bluetooth 5.1 alle sorgenti audio, nella variante Voyager Focus 2 UC usano il compattato dongle USB BT700 per collegarsi a Mac, PC e smartphone nel caso si desideri allontanarsi maggiormente dalla fonte audio, o si desideri una maggior stabilità e resistenza alle interferenze: col modello Voyager Focus 2 Office, invece, sarà possibile connettersi a più dispositivi insieme, smartphone, PC o telefoni da scrivania. La ricarica, su un’apposita e pratica basetta, assicura un funzionamento di 16 ore con l’ANC attivo, o di 19 ore senza: trattandosi di cuffie ibride, cioè predisposte anche per il funzionamento quando cablate con l’USB, possono estendere il loro funzionamento sine die. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Se il prezzo delle Voyager Focus 2 sembra alto, bisogna considerare che si tratta di cuffie professionali, non semplicemente comode o smart: ciò implica una certa qualità dell'hardware e diverse funzioni, ottenute via software, algoritmi, calibrazioni, e sensoristica, che offrono alle stesse una marcia in più, necessaria quando si è impegnati in conversazioni di lavoro, magari nell'ambito di un brainstorming.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!