Iscriviti

Tecra A40-E: da Dynabook, ex Toshiba, l’ultrabook for workers sicuro, resistente e autonomo

Nel corso di un'importante fiera hardware in corso di svolgimento a Dubai, Dynabook perpetua l'eredità di Toshiba in ambito notebook col varo, tra gli altri, del nuovo ultrabook professionale della gamma Tecra, noto come Dynabook Tecra A40-E.

Hi-Tech
Pubblicato il 7 ottobre 2019, alle ore 19:32

Mi piace
6
0
Tecra A40-E: da Dynabook, ex Toshiba, l’ultrabook for workers sicuro, resistente e autonomo

Anche Dynabook, l’ex divisione computeristica di Toshiba ora in mano alla nipponica Sharp (e indirettamente alla cinese Foxconn) ha una sua “Serie A“: in questo caso, però, si tratta della gamma di terminali informatici dedicati ai professionisti in mobilità che, dopo il varo del Portégé A30-E, si avvia a includere, verso Novembre, anche il venturo Tecra A40-E.

Quest’ultimo, presentato nel corso della GITEX Technology Week organizzata in quel di Dubai, è un elegante quanto sobrio portatile sia resistente che facilmente trasportabile e usabile all’aperto. Nel primo caso, il risultato è ottenuto grazie all’adempimento di diversi severi test di grado militare (MIL-STD-810G), che ne hanno confermato l’immunità ad urti ed altre sollecitazioni mentre, al secondo ambito, sono da ascriversi un peso da ultrabook (1.47 kg), un’autonomia da 13.5 ore, cui se ne possono aggiungere altre 4 dopo mezzora di ricarica (fast charge), ed il trattamento anti-riflesso applicato al display, un discreto pannello FullHD da 14 pollici

Il corpo macchina dispone lateralmente di diverse porte, tra cui una HDMI, una Type-C cui agganciare anche una dockstation per un’ulteriore espandibilità, una o due (secondo l’allestimento) USB 3.1, una Ethernet Gigabit (per la connessione cablata, alternativa a quella senza fili stanziale di tipo Wi-Fi ac dual band o a quella mobile opzionale 4G/LTE). 

All’interno, la presenza di processori Intel di ottava generazione assicura una buona scorrevolezza funzionale, in particolar modo in quanto abbinati a storage (espandibili via microSD) a stato solido, SSD, ad interfaccia PCIe, da 256 GB o 1 TB, passando per il taglio intermedio da 512 GB. 

La sicurezza, aspetto certamente non trascurato nel notebook Dynabook Tecra A40-E, infine, comprende l’autenticazione in via opzionale mediante il lettore di smart card o Windows Hello (passando per una webcam ad hoc), o quella standard assicurata dallo scanner per le impronte (il SecurePad) posto nel touchpad. I dati biometrici raccolti, così come i file da tenere al sicuro, sono stoccati nel chip crittografico Trusted Platform Module, mentre l’avvio del sistema è protetto da attacchi intermedi grazie ad un Bios autoprodotto

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ormai, in qualsiasi fase dell'anno, vi è una qualche fiera hi-tech e, in quella di Dubai, Dynabook ha sfoderato diversi assi nella manica, tra cui il presente Tecra A40-E che, sempre sobrio, come da tradizione Tecra, si mostra al passo dei tempi quanto a sicurezza, espandibilità, trasportabilità, resistenza, e potenza. Buona anche l'autonomia, forse i processori di ottava generazione iniziano a essere un po' retrò, sebbene il chip all'ultimo grido non sia mai stato una prerogativa dell'hardware for workers.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!