Iscriviti

Teclast F7 Plus, ecco l’ultrabook low cost che fa il verso ai MacBook Air

Teclast, produttore cinese noto per i suoi portatili stilosi, economici, e potenti, torna a battere un colpo - a un anno dall'F5 - con il Teclast F7 Plus, sempre molto potente e sottile, ma più confortevole a livello di digitazione, e di area visiva.

Hi-Tech
Pubblicato il 22 luglio 2019, alle ore 17:16

Mi piace
5
0
Teclast F7 Plus, ecco l’ultrabook low cost che fa il verso ai MacBook Air

È passato poco meno di un anno dalla presentazione del Teclast F5, ultrabook con hard disk a stato solido e display da 11 pollici, che l’omonimo costruttore cinese ci riprova e, sempre all’insegna di uno stile che ricorda quello dei MacBook Air, propone il Teclast F7 Plus, un portatile ultrasottile con comfort accresciuto su vari livelli, sempre all’insegna di un’apprezzabile potenza.

Teclast F7 Plus ha un telaio metallico di color grigio, molto sottile (7 mm nel cuneo) e leggero (1.5 kg), nonostante l’inclusione di una maxi batteria da 6.500 mAh (38 Wh), alimentata da un caricatore con presa europea, e responsabile di 8 ore di autonomia con uso medio.

Una volta aperto, il display (costeggiato sul retro da un pulsante logo Teclast) si palesa con una superficie vitrea leggermente curva (2.5D) ai bordi, dietro la quale è presente un pannello LCD IPS da 14 pollici, con risoluzione FullHD (1920 x 1080 pixel), contenuto entro cornici laterali da 8 mm: quella superiore, un po’ più estesa, ospita la webcam da 2 megapixel e il microfono, sia per le videochiamate (es. con Skype) che per parlare a Cortana, il maggiordomo virtuale di Microsoft (ormai poco più che un Clippy evoluto). 

La superficie piana, invece, si presenta con una tastiera Qwerty retroilluminata, ora con tasti a dimensione normale, distanziati dai bordi di appena 6 mm, con un più ampio (125 per 78 mm) touchpad che supporta le gesture di Windows 10: sotto, è alloggiata la scheda madre con un processore quadcore (1.1 GHz che arrivano a 2.4 in Burst) Intel Celeron N4100, particolarmente efficiente visto che, nella sua ottava generazione (Gemini Lake), sconta appena 6 W di potenza media dissipata, abbinato con una GPU Intel UHD Graphics 600, idonea a supportare video in 4K@60fps.

Onde garantire un apprezzabile multi-tasking tra vari programmi e file aperti, sono presenti 8 GB di RAM (LPDDR4), oltre a uno storage SSD da 128 GB, con espandibilità garantita ricorrendo a un SSD (M.2) extra (via slot facilmente accessibile dal basso).

La versatilità del Teclast F7 Plus si esplica attraverso i lati, del tutto simmetrici, ove è possibile rilevare delle porte USB 3.0 (una per lato), l’ingresso per l’alimentazione, quello per il jack da 3.5 mm, una mini HDMI, ed un lettore di microSD. Dotato di connettività senza fili, tra cui il Wi-Fi dual band ed il Bluetooth 4.2, il nuovo ultrabook Teclast è in commercio con uno street price che si aggira anche sui 369 euro. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Diciamo che, se Apple distribuisse prodotti democraticamente accessibili, il Teclast F7 Plus potrebbe essere definito come il suo miglior antagonista lato Windows: indiscutibile nell'eleganza, costruito con buoni materiali, annovera specifiche tecniche che, sulla carta, si prestato a molti usi, anche intensivi (eccezion fatta per il gaming, stante l'assenza della GPU dedicata). Da tener presente per un cambio del portatile che sia di un certo impatto estetico.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!