Iscriviti

TCL porta in Italia le smart TV, Android based, P61 e P81

Arrivano anche nel Bel Paese le serie di smart TV P61 e P81, illustrate qualche giorno fa da TCL Corporation ad IFA 2020, con un assortimento variegato nelle diagonali, ma molto convincente lato audio, imaging, e smart.

Hi-Tech
Pubblicato il 11 settembre 2020, alle ore 20:59

Mi piace
7
0
TCL porta in Italia le smart TV, Android based, P61 e P81

Dopo la gran mole di annunci effettuati in occasione di IFA 2020, il brand cinese TCL ha confermato la disponibilità anche per l’Italia di due nuove serie di TV smart, rispettivamente le P61 con HDR10 e le P81 (anche) con HDR Pro, animate da Android TV a base Pie 9.0

Saranno ben 4 le diagonali (43, 50, 65, 70 e 75″) tra cui potrà scegliere l’utente intenzionato ad acquistare una smart TV TCL P61, in vendita a partire da 349 euro dal Settembre 2020. In tutti i modelli sarà presente un pannello 4K a 50 o 60 Hz di refresh rate, con la retroilluminazione dei LED gestita tramite la tecnologia Micro Dimming Pro che migliorerà dinamicamente i contrasti suddividendo lo schermo in 100 zone, monitorate in modo granulare.

Abilitate all’HDR (HLG e HDR10), le televisioni di questa serie, grazie alla tecnologia SMART HDR, esalteranno i contenuti nativamente disposti in HDR e, nel contempo, essendo questi ultimi ancora rari, upscaleranno i contenuti in qualità standard all’HDR mentre, lato audio, invece, l’esperienza del coinvolgimento multi-sensoriale sarà assicurata dal supporto agli standard Dolby AC4/Dolby Audio. Grandi certezze anche sul piano del software, con l’integrazione dei comandi vocali (via telecomando) destinati a Google Assistant, ed il supporto, mediante speaker esterni, ad Amazon Alexa.

Per quanto riguarda la serie di smart TV TCL P81, sempre disponibile da Settembre, partendo da 499.99 euro, il brand cinese ha ideato 3 diverse diagonali (da 50, 55 e 65”), conferendole a pannelli LCD con LED allineati verticalmente, e la tecnologia Micro Dimming Pro volta a estendere il range del contrasto. Quali ulteriori tecnologie per migliorare la resa delle immagini, risultano “arruolate” l’HDR con ulteriori standard (HDR10+ e Dolby Vision), lo Smart HDR, il co-processore IPQ2.0 Engine (upscaling in 4K), laddove – per rendere più fluide e meno sfumate le scene più frenetiche – spicca l’adozione del Motion Clarity Pro e del MEMC (simulazione di frame intermedi).

Sul versante sonoro, lo splendido chassis con cornici sottilissime rifinite in alluminio appoggiato a uno stand a U pone, nella zona inferiore, un più visibile mento ove, puntati verso il basso, sono inclusi due altoparlanti da 10W ottimizzati col Dolby Atmos, all’insegna di un sistema immersivo che risulta capace di supportare anche le tracce Dolby AC4/Dolby TrueHD. Ad animare l’hardware, che comprende anche due microfoni in ragione dei quali sono supportati i comandi vocali hands free (mettendo da parte il telecomando e parlando alla TV, abilitata direttamente ad Assistant e, via device Eco, ad Alexa), concorre un processore quadcore ed il menzionato sistema operativo, incluso nello storage da 16 GB

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - TCL è da sempre una grande realtà nel ramo degli apparecchi televisivi, con notevoli volumi di vendite. Finalmente, da qualche tempo è sempre più presente in Italia, con soluzioni tecnologiche davvero notevoli, sia sul piano multimediale che hardware/software, come confermato anche dalle nuove serie di Android TV P61 e P81.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!