Iscriviti

Sony Wena: tornano, in variante Pro ed Active, i cinturini smart per rendere hi-tech gli orologi tradizionali

Sony, ad almeno un paio di anni dall'ultimo tentativo, torna a battere un colpo nel settore degli smartwatch, portando avanti l'idea originale dei cinturini smart Wena, chiaro aggiornamento del modello datato 2017, ora in variante Pro ed Active.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 febbraio 2019, alle ore 17:49

Mi piace
7
0
Sony Wena: tornano, in variante Pro ed Active, i cinturini smart per rendere hi-tech gli orologi tradizionali

Nonostante la cosa non sia molto nota, anche Sony è stata attiva nel segmento dei wearable, attraverso il marchio Wena (Wear Electronics Naturally), nato dall’incubatore aziendale “Seed Acceleration Program“, che permette ai dipendenti dell’azienda di Minato di proporre e portare avanti progetti alternativi e di nicchia. Ora, proprio Wena è protagonista, anche in Occidente, con una serie di cinturini smart che si propongono di smartizzare tutti gli orologi tradizionali (Rolex compresi).

Sony Wena già nel 2015 fece parlare di sé, con orologi ibridi in cui l’hardware necessario alle funzionalità smart era relegato nel cinturino: il progetto venne aggiornato nel 2017, con i cinturini che, staccabili, e commercializzati solo in Giappone, potevano essere applicati anche ad altri orologi. 

Proprio sulla falsa riga di quanto fatto due anni fa, il colosso nipponico ha ideato dei nuovi Sony Wena, realizzati in tre diverse misure (da 18, 20, e 22 mm), e due tipologie alternative, rappresentate dalla variante Pro e da quella Active.

La prima è realizzata in acciaio inossidabile (SUS316L, peso pari a 80 grammi), scuro o lucido, dispone di un modulo NFC per gestire i pagamenti contactless, dell’accelerometro per supportare le funzionalità fitness, di un sensore IR, del Bluetooth 4.2 per una con compatibilità verso smartphone Android (da Lollipop in avanti) o iOS (dalla release 8.0 a crescere), e di un piccolo display OLED (graficamente personalizzabile) sul quale evidenziare le informazioni delle chiamate, o le notifiche dei messaggi ricevuti.

Nel secondo caso, invece, si tratta del modello sportivo, in gomma (appena 40 grammi di peso), sempre con NFC, ma anche con GPS (Glonass, SBAS, QZSS) e cardiofrequenzimetro, grazie ai quali rileva i passi fatti, la distanza percorsa, e le calorie bruciate (anche in modalità fitness tracker, ovvero indossato sul polso senza agganciarvi la sezione con quadrante), persino negli allenamenti in vasca, conservando un’impermeabilità seppur scalata a soli 30 metri

I nuovi cinturini Wena, assieme ad alcuni quadranti (Wena Quartz, Wena solar con 6 mesi di autonomia e resistenza all’acqua, Wena Mechanical provvisto di un vetro zaffiro alquanto diafano), sono già disponibili all’acquisto, sul sito britannico di Sony, con un prezzo che, per il modello Active, è di 399 sterline (circa 455 euro) mentre, per quello sportivo Pro, è di 329 sterline (pressappoco 398 euro).

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Accipicchia: sì che mi ricordo del progetto Wena! Ormai da un paio d'anni pensavo che l'idea fosse rimasta nel recinto protetto del mercato interno, a beneficio solo degli acquirenti giapponesi. Lo sbarco in Gran Bretagna potrebbe essere il chiaro preludio dell'arrivo anche nell'Europa continentale: considerando che in molti sono legati al proprio orologio, costoso o meno che sia, i cinturini smart di Sony potrebbero offrire una valida alternativa al cambio totale dell'orologio, anche se il prezzo al quale vengono proposti è, a mio avviso, fuori da ogni logica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!