Iscriviti

Smartwatch di classe al CES 2019, grazie ai nuovi modelli di Fossil

Anche gli orologi smart di classe hanno fatto bella mostra di sè, al CES 2019, grazie alla puntuale presenza della texana Fossil che, in quel di Las Vegas, ha portato le nuove generazioni di alcuni celebri smartwatch, ora più accessoriati quanto a sensoristica

Hi-Tech
Pubblicato il 10 gennaio 2019, alle ore 19:54

Mi piace
5
0
Smartwatch di classe al CES 2019, grazie ai nuovi modelli di Fossil

AL CES 2019, l’americana Fossil, leader in accessori ed orologi di classe, si è presentata con l’ambizioso scopo di ritagliarsi, tramite i nuovi Kate Spade Scallop Smartwatch 2 e Michael Kors Access Sofie 2.0, un posto d’onore nel panorama degli smartwatch, sempre più saturo, colmo di proposte, per lo più all’insegna dell’accessibilità di listino.

La “mission impossibile” dell’azienda texana è partita, da Las Vegas, con il Kate Spade Scallop Smartwatch 2, evoluzione del modello precedente, più accessoriato dal punto di vista del fitness, vista l’introduzione di un cardiofrequenzimetro (con lettura attivabile toccando la corona alle ore 12, ed interazione con Google Fit) e di un modulo GPS.

In più, è presente anche un chip NFC, per effettuare i pagamenti degli acquisti secondo la modalità contactless (premendo un pulsante), ed una corposa batteria, da 300 mAh, supportata nei consumi da un sensore di luce ambientale, in appoggio al processore Snapdragon 2100, con il sistema operativo, Wear OS, a cui è affidata l’implementazione di Assistant, supportato via microfono, e la fornitura delle app (come “Scegli il tuo look“, che adatta la watchface a quel che si indossa), installabili nello storage da 4 GB.

Realizzato in 3 colorazioni (argento, oro, oro rosa) con cinturini in tinta, ed all’interno di una “collezione” che comprende altri 3 cinturini intercambiabili con varie fantasie, il Kate Spade Scallop Smartwatch 2 ha – come in passato – una cassa da 42 mm di diametro, con un’ondulata merlatura sulla ghiera circolare: arriverà in commercio entro Gennaio, con un prezzo che varietà secondo il materiale del cinturino scelto (295 dollari per quello in pelle e poliuretano, 335 per quello in acciaio inossidabile).

Al wearable citato, si è accompagnato – in sede di presentazione – un altro smartwatch leggermente impermeabile (3 atmosfere), l’altrettanto lussuoso Michael Kors Access Sofie 2.0 che, cadenzato in 4 colorazioni, rappresenta un significativo progresso rispetto ai primi orologi smart Michael Kors targati 2017: in una scheda tecnica che pure comprende 4 GB di storage, un sensore di luminosità, una batteria da 300 mAh sempre con ricarica via base magnetica, ora sono state inserite varie connettività, come GPS e NFC (per Google Pay), oltre ad un cardiofrequenzimetro. L’arrivo nelle migliori gioiellerie, in questo caso, è previsto – ad un prezzo ancora ignoto – per l’estate di quest’anno.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I nuovi smartwatch di Fossil mantengono un design molto simile alla precedente generazione, rispetto alla quale - però - presentano dei perfezionamenti sotto-scocca: tra questi, tanti nuovi sensori, utili ad ampliare le possibilità d'uso di questi orologi intelligenti. Stona un po' la presenza dello Snapdragon 2100, con il 3100 già uscito, per una scelta comunque giustificata dall'azienda con la necessità di contenere i prezzi finali.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!