Iscriviti

Philips 16B1P3302: ufficiale il nuovo monitor portable per la produttività

Con un colpo a sorpresa, dall'Olanda arriva il nuovo 16B1P3302, un monitor portable FullHD da 15.6 pollici con buoni valori nella resa del colore e in fatto di reattività.

Hi-Tech
Pubblicato il 25 luglio 2022, alle ore 20:08

Mi piace
1
0
Philips 16B1P3302: ufficiale il nuovo monitor portable per la produttività

Ascolta questo articolo

Come una perfetta cesura ideale, il marchio olandese Philips, dopo aver sfoggiato a inizio mese un magnifico schermo curvo da 34 pollici, il 34E1C5600HE, in chiusura di Luglio ha svelato il versatilissimo 16B1P3302, un monitor portatile che si presta a offrire il multi-tasking a un notebook (magari per mostrarvi una presentazione durante una riunione), o a fare da schermo più grande nel quale lasciar eseguire l’interfaccia DeX simil desktop a un Galaxy di fascia alta, senza dimenticare, sempre in ottica produttività, il supporto alla modalità Dual monitor

Il design del Philips 16B1P3302 (359 x 232 x 119 mm, per 1.03 kg) prevede cornici corte su 3 lati, tranne nel mento che però espone elegantemente il logo Philips: ancorabile anche su una parete, essendo predisposto via adattatore per i supporti VESA, sul retro ha una base, che permette regolazioni sia in rotazione che in angolazione fino a un massimo di 90°, e fa da hub per le porte.

In questo caso, è presente un jack che fa da ingresso e uscita audio, una USB Type-C con Power Delivery a 15W, una USB Type-A con Alt mode per il Display 1.4 e DisplayLink per il collegamento con un PC. Di base, l’energeticamente risparmioso (6W in modalità ECO) display Philips 16B1P3302 integra un display LCD da 15.6 pollici, risoluto in FullHD (1920 x 1080 pixel) secondo un aspect ratio a 16:9, con un refresh rate che arriva sino a 75 Hz, un tempo di risposta GtG da 4 ms, un color gamut NTSC coperto al 46% ed sRGB al 64%, una profondità colore a 8-bit, e una capacità di riprodurre 16,2 milioni di colori.

Tecnicamente, si tratta di un pannello con retroilluminazione a W-LED dagli ottimi angoli di visuale (in quanto IPS) sulla cui leggibilità impattano positivamente la luminosità (media a 250 nits), il contrasto (da 700:1 a 50.000.000:1 dinamici switchando in Smart Contrast), il rivestimento 3H anti-riflesso con opacità al 25%, e diversi altri escamotage tecnici.

In questa fattispecie, i tecnici di Amsterdam hanno previsto l’antisfarfallio Flicker-free, la modalità a bassa luce blu o quella EasyRead, lo SmartControl, le ottimizzazioni dinamiche del setting SmartImage, e vari preset (es. Office, Photo, Risparmio energetico, Gioco, etc) in ragione di ciascuno dei quali scattano ottimizzazioni, ad esempio nella nitidezza, nella saturazione del colore e nel contrasto. Secondo quanto reso noto dal produttore, il monitor Philips 16B1P3302 sarà in vendita entro Luglio, al prezzo ufficiale di 239 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il display in questione è davvero interessante. Ormai, col lavoro flessibile che si sta affermando di questi tempi, avere a disposizione un secondo display è molto comodo, sia per migliorare la produttività individuale che quella di un team. L'ingombro del modello appena messo in campo da Philips, poi, è ridotto. Unico neo, a quanto pare, la luminosità.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!