Iscriviti

Philips: ufficiale il display curvo 34E1C5600HE per usi professionali e non

Con il lavoro remoto ancora molto diffuso, e quello ibrido che si appresta a essere una routine, Philips ha messo in campo un monitor adatto alla collaborazione professionale: si tratta del display curvo 34E1C5600HE, disponibile anche in Italia da Luglio.

Hi-Tech
Pubblicato il 2 luglio 2022, alle ore 12:11

Mi piace
2
0
Philips: ufficiale il display curvo 34E1C5600HE per usi professionali e non

Ascolta questo articolo

Trovare un display che riesca a soddisfare più esigenze assieme non è certamente facile. Philips ci ha appena provato col nuovo monitor curvo 34E1C5600HE (disponibile da Luglio, per 619 euro) che, pur adatto all’ambito professionale (“dai campi orientati alla grafica come la fotografia e CAD-CAM ai campi orientati ai numeri come la contabilità e la finanza“), non disdegna di concedere qualche cosa anche agli amanti del gaming. 

Attento ai consumi energetici (da acceso impiega 57 watt, che scendono a 0.5 in stand-by), il display Philips 34E1C5600HE si avvale di un supporto inclinabile (-5° e +20°) e regolabile in altezza (sino a 130 mm): anteriormente, esibisce un pannello VA LCD da 34 pollici, risoluto in QHD (3440 x 1440 pixel), secondo un aspect ratio a 21:9 (ideale per affiancare tabelle di dati) e una curvatura da 1500 R (per una sensazione d’immersività).

Il resto delle specifiche del monitor Philips 34E1C5600HE precisa un valore di 100 Hz per il refresh rate, degli ottimi tempi di risposta (1 ms MPRT, 4 ms GtG), il supporto all’Adaptive Sync e la compatibilità col FreeSync, in favore dei gamers: la tecnologia Ultra Wide Color (per “verdi più naturali, rossi più vividi e blu più profondi“), come pure i valori del 123,24% sulla scala sRGB e del 99,25% su quella NTSC, ed il contrasto a 3.000:1, esprimono invece una grande attenzione alla resa cromatica.

Purtroppo, la luminosità di picco, da 300 nits, non è indicata per una soddisfacente esperienza HDR. In compenso, il costruttore ha previsto due modalità (Flicker Free e LowBlue) per la tutela della salute visiva, ed è implementata la modalità MultiView, che permette di usare il monitor con due dispositivi sorgente, per vederne le immagini affiancate (PBP) o una nell’altra (Picture-in-Picture, PiP), all’insegna di un perfetto multi-tasking.

In cima, il display Philips 34E1C5600HE mette in azione una webcam da 5 megapixel con infrarossi per il riconoscimento del volto (Windows Hello) e un microfono predisposto alla cancellazione del rumore: un interruttore fisico è in grado di spegnerla quando non in uso, per tutelare la privacy. L’output sonoro, possibile, è affidato a due speaker da 5 watt cadauno. Equipaggiato con un supporto VESA 100×100 mm, il display curvo Philips 34E1C5600HE non lesina nemmeno in fatto di porte, stante la presenza di una Display Port 1.2, di una HDMI 2.0, di un hub USB (costituito da quattro USB Type-A downstream di cui una col Quick Charge BC 1.2 e da una USB 3.2 di 1a gen), e di una porta USB Type-C (con segnale video, trasferimento dati e ricarica a 65W). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nel complesso, si tratta di un display curvo davvero buono sul piano visuale, che mostra forse solo la lacuna della luminosità massima: sarebbe interessante poi sapere come reagisca ai riflessi. Intanto, è accompagnato dall'audio, ha buone funzioni per il multi-tasking e l'uso prolungato e non si fa mancare un'utilissima webcam che, tra i 5 mpx di risoluzione e gli infrarossi, dimostra diverse potenzialità, tra sicurezza e appoggio alle videochiamate.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!