Iscriviti

Oppo Developer Conference: smartwatch anche con ECG, accenni alla smart TV

Come promesso, Oppo ha equipaggiato con l'ECG il suo smartwatch d'esordio, non del tutto uguale al modello base, e prospettato l'arrivo, a Ottobre, della sua attesa smart TV, che sarà allestita sia in formato da 55 che da 65 pollici.

Hi-Tech
Pubblicato il 24 settembre 2020, alle ore 17:40

Mi piace
6
0
Oppo Developer Conference: smartwatch anche con ECG, accenni alla smart TV

Si è da poco avviata la ODC 2020, ovvero la web conference (in onda su Weibo), che Oppo di BBK Electronics ha dedicato al panorama dei suoi sviluppatori, portando alla ribalta non solo l’interfaccia ColorOS 11, ma anche il suo primo smartwatch, ora anche con ECG, ed la prima smart TV del brand.

Oppo Watch ECG Edition (principiando dal mercato cinese, a 2.499 yuan, o 314 uro), rispetto al modello di Marzo, conserva il telaio squadrato in ceramica e acciaio altoresistenziale 316L, dimensionato a 46 mm, impermeabile sino a 5 atmosfere, con la gomma scelta quale materiale per i cinturini: in altro è presente un AMOLED display da 1.91 pollici, risoluto a 402 x 476 pixel (326 PPI), mentre in basso si colloca il cardiofrequenzimetro per rilevare 24/7 il battito del cuore, il cui monitoraggio è accompagnato dalla sensoristica rende possibile anche l’ECG, sì da rilevare eventuali anomalie cardiache (es. fibrillazione atriale). 

Nel mezzo, il probabile processore Qualcomm Snapdragon 2500, coadiuvato dal co-processore Apollo 3, rappresenta un’ulteriore differenziazione dal predecessore, anche se beneficia sempre di 1 GB di RAM e di 8 GB di storage, coordinando le connettività tra cui spiccano il Wi-Fi, la eSIM per il 4G, ed il Bluetooth 4.2.

La batteria, da 430 mAh, può essere ricaricata rapidamente, tramite la premiata modalità brevettata Watch VOOC Flash Charge (100% in un quarto d’ora): a carica completa permette di misurare diverse attività sportive (parametrate anche grazie al GPS con Glonass), tra cui trekking, allenamento a corpo libero, nuoto, mountain bike, e consente di assolvere alle consuete feature smart (es. ricezione delle notifiche o pagamenti contactless via NFC), garantendo un’autonoma di 21 giorni col risparmio energetico, o di 36 ore in smart mode.

Sempre in occasione delle novità della kermesse in questione, Oppo, che si avvia a realizzare un ecosistema hardware ampio e convergente come quello di Xiaomi, ha accennato all’arrivo (grazie al manufacturer TPV Display Technology), nel corso del mese venturo, della propria smart TV, nei modelli da 55 e 65 pollici, con presumibile supporto alla tecnologia MEMC ed alla risoluzione 4K, comprensiva di un apposito telecomando Bluetooth. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sarà interessante conoscere, da qui innanzi, le specifiche della smart TV di Oppo, che non lascia nulla al caso, come dimostrato dalla pronta evoluzione del suo ancor attuale primo smartwatch che, ora, è anche in edizione con ECG, ancora più utile alla salute, sebbene non si capisca il motivo che ha portato al cambio di processore.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!