Iscriviti

Oppo annuncia il suo primo Watch, con ricarica rapida, eSIM ed elettrocardiogramma

Non solo smartphone: il ricco evento streaming di Oppo ha permesso di apprezzare anche il primo smartwatch dell'azienda che, oltre a monitorare la salute via ECG, supporta le eSIM per le chiamate vocali, beneficiando anche di un fast charge proprietario.

Hi-Tech
Pubblicato il 6 marzo 2020, alle ore 13:56

Mi piace
8
0
Oppo annuncia il suo primo Watch, con ricarica rapida, eSIM ed elettrocardiogramma

Assieme alle attese “primedonne” dell’evento, i top gamma telefonici Find X2 Pro e Find X2, Oppo ha dedicato parte del suo evento streaming anche ad un altro primato, rappresentato dal suo primo, iper spoilerato, smartwatch, battezzato Oppo Watch, dal look chiaramente ispirato agli Apple Watch.

Proprio come i wearable di Cupertino, anche l’Oppo Watch (in pre-ordine da oggi, in vendita dal 24 Marzo) ha una forma squadrata sulla quale campeggia un display AMOLED con i bordi che curvano leggermente verso l’esterno, onde dare una sensazione di immersività: dotato di un’ottima copertura del colore (100% sulla scala DCI-P3), tale display assume la diagonale da 1.9 pollici (402 x 476 pixel, 326 PPI) nel modello per polsi più grandi, da 46 mm, e quella da 1.6 pollici (320 x 360 pixel, 301 PPI) per il modello femminile, da 41 mm.

All’interno dello chassis in alluminio con fondo ceramico, impermeabile sino a 5 (46 mm) o 3 (41 mm) atmosfere, con due pulsanti laterali per navigare nell’interfaccia della ColorOS Watch applicata al sistema operativo Android, spicca, assieme a 1 GB di RAM ed a 8 GB di storage, il processore Snapdragon Wear 2500 che interviene per i compiti più impegnativi, supplito dal coprocessore Apollo 3 per quelli di routine, onde massimizzare l’autonomia.

Quest’ultima arriva, a carica completa della batteria (430 mAh nel 46 mm, 300 mAh nel 41 mm) e con un uso standard, arriva a 40 ore, che diventano 21 (46 mm) o 15 (41 mm) giorni usando il risparmio energetico: in ogni caso, la ricarica rapida Flash VOOC è in grado di recuperare il 50% dell’energia in poco più d’un quarto d’ora (17 minuti) ed il 100% in 75 minuti. 

Tra le funzionalità smart dell’Oppo Watch, oltre alla ricezione delle notifiche da smartphone, connesso via Bluetooth 4.2 LE, all’uso delle app grazie al Wi-Fi n, ed ai pagamenti, gestiti via NFC, vi è anche la piena facoltà di ovviare totalmente all’uso dello smartphone, grazie al supporto verso le eSIM 4G, che rendono possibile effettuare delle chiamate vocali.

Adatto ai contesti outdoor in quanto provvisto anche di barometro e di sensore geomagnetico, sul piano salutistico, presente il monitoraggio del sonno e di diverse attività sportive (via accelerometro triassiale, giroscopio, GPS), grazie al cardiofrequenzimetro l’Oppo Watch consente di registrare continuativamente la frequenza cardiaca, mentre gli appositi sensori rendono possibile effettuare anche un elettrocardiogramma (ECG)

Concepito in diverse colorazioni (argento nebbia, oro rosa, nero) e con cinturini in gomma viton, l’Oppo Watch arriverà in commercio partendo dal mercato cinese, ove sarà prezzato a pressappoco 255 euro (1.999 yuan) per il modello più grande, ed a 191 euro circa (1.499 yuan) per quello più piccolo. Il clou del lusso, però, si avrà spendendo 318 euro (2.499 yuan), cifra per la quali si avrà diritto a una cassa in acciaio inossidabile con tettuccio in vetro zaffiro e pelle italiana per il cinturino.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Nient'affatto male. Il prezzo conferma che il primo smartwatch di Oppo mette nel mirino illustri avversari: la qualità realizzativa c'è tutta, ed anche sotto il cofano non mancano gli elementi apprezzabili, come il co-processore, la ricarica rapida, il risparmio energetico, l'ECG e, soprattutto, la eSIM. I colori scelti, e le due diverse misure, permettono inoltre di ottenere una certa varietà di scelta.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!