Iscriviti

Musica hi-tech ancora protagonista, con HoM, AKG, Jaybird, Zoook e Syska Accessories

Il periodo d'oro della musica hi-tech, rinfocolato dall'era del Bluetooth 5.0, ha scatenato i produttori del settore, con l'arrivo sul mercato di nuove proposte sonore, attribuite a brand affermati o ancora in certa di un "posto al Sole".

Hi-Tech
Pubblicato il 2 agosto 2019, alle ore 03:14

Mi piace
6
0
Musica hi-tech ancora protagonista, con HoM, AKG, Jaybird, Zoook e Syska Accessories

Il periodo di grazia delle aziende hi-tech focalizzate sulle tecnologie del suono prosegue anche in questo fine settimana, con diversi accessori per l’output sonoro, proposti da brand più (House of Marley, AKG/Samsung, Jaybird) o meno (Zoook, Syska Accessories) noti, adatti a tutte le esigenze.

La prima novità di questa mini-rassegna viene dall’americana House of Marley, nome di prestigio dell’accessoristica sonora che, nel sempre più folto novero di proposte in tema di auricolari true wireless, ha pensato di distinguersi creando un’alternativa sostenibile, rappresentata dai Liberate Air (oggetto della copertina). ­­Questi ultimi sono realizzati in un materiale – il bambù ecologico – in cui la fibra di legno ottenuta dalla segatura è stata fortificata dalla plastica delle bottiglie riciclate e irreggimentata dall’alluminio riciclato: in aggiunta alla particolare realizzazione, conservano controlli touch esterni per la gestione della musica e delle telefonate, possono avvalersi di un assistente virtuale tra Siri ed Assistant, ed ospitano internamente delle mini batterie capaci di garantire un’autonomia di 9 ore, passate poi a 32 grazie alla custodia di ricarica. Previste in commercio per l’8 Agosto, saranno acquistabili, oltre che sul sito ufficiale, anche su Amazon, al prezzo di 149.99 euro (con parte dei ricavi destinati al rinfoltimento delle piantagioni di alberi).

AKG, brand storico finito sotto l’egida di Samsung dopo l’acquisizione della casa madre Harman Kardon, spesso utilizzato dal colosso sudcoreano semplicemente come sigla di corredo agli speaker dei propri prodotti, in un sussulto d’orgoglio si accinge a mettere sul mercato le cuffie wireless AKG N700 NCM2. Queste ultime, provviste di un sistema di cancellazione del rumore stoppabile per ascoltare ciò che ci circonda o chi ci parla da vicino, puntano sulla qualità dei materiali, con un archetto metallico rivestito da un’imbottitura in pelle scamosciata, e due enormi padiglioni auricolari foderati in simil pelle, ripiegabili in modo da consentire la riposizione dell’apparato nella relativa custodia. Una volta caricate in 3 ore via Type-C, assicurano 23 ore d’autonomia, se usate sotto wireless (connesse via Bluetooth allo smartphone, con la companion app usata anche per regolare l’equalizzatore), che diventano 32 se si ricorre al cavo di collegamento con jack da 3.5 mm (per i telefoni che ancora ne fossero provvisti). La grande qualità, profusa nella tecnologia e nella realizzazione delle N700 NCM2 di AKG, si paga cara, visto che – al momento dell’esordio nelle prossime settimane – saranno prezzate a 499 dollari.

Da Jaybird, invece, è arrivato, nella colorazione nera (poi seguita più avanti dalle nuance Mineral Blue e Nimbus Grey), al prezzo di 179.99 dollari, un nuovo paio di auricolari Bluetooth 5.0, modello Vista, migliorati rispetto ai predecessori Run XT nell’indossabilità (gommini di varie dimensioni) e nell’usabilità, con l’impermeabilità IPX7 che li rende immuni agli esordi della pioggia o al sudore, ed una custodia di ricarica (10 ore extra, caricata via Type-C) che sta comodamente nel palmo di una mano. Grazie ai driver da 6 mm ed all’app con equalizzatore, offrono una buona qualità sonora, goduta per 6 ore, alle quali è possibile aggiungerne un’altra dopo appena 5 minuti di ricarica mentre, facendo ricorso ad un tastino, è possibile chiamare in causa Google Assistant.

Il prodotto senz’altro più originale è stato presentato dalla francese Zoook che, in India, ha proposto – per circa 18 euro (1.399 rupie) – le cuffie trasformabili JAZZ DUO che, munite di driver da 50 mm, offrono un suono HD con bassi profondi e corposi, consentendo anche ottime chiamate in vivavoce in virtù del microfono. Grazie all’applicazione, però, è possibile scegliere la fonte audio, tra lo slot TF e la Radio FM di cui sono dotate, o convertirle in altoparlanti veri e propri, per l’ascolto in comune. Nel primo caso, ovvero in qualità di cuffie (collegabili fisicamente via AUX se a corto di energia), la batteria da 300 mAh assicurerà da 8 a 15 ore di autonomia mentre, intese come speaker, non si andrà oltre le 2-4 ore.

Se è solo l’ascolto non privato quello che interessa, un prodotto più semplice – come lo speaker Bluetooth Boombox BT670 dell’indiana Syska Accessories – si rivelerà, con un prezzo di pressappoco 34 euro (2.699 rupie), senz’altro indicato: con una forma vintage da parallelepipedo granata, questo dispositivo permette di acquisire l’audio dalle schedine microSD o dalla Radio FM, oltre che dallo smartphone via Bluetooth. Grazie alla connessione in oggetto, e ad alcuni pulsanti multifunzione, è possibile controllare le telefonate (accettarle, rifiutarle, terminarle), e la musica (riproduzione, pausa), potendo andare avanti, stante la batteria da 500 mah, per almeno 7 ore consecutive.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Che io ricordi, mai come in questo periodo, sebbene pure Febbraio non si fosse fatto mancare nulla, è stato così gravido di novità in fatto di cuffie ed auricolari Bluetooth: sembra quasi, anche tenendo conto delle proposte appena menzionate, che la tecnologia di corredo all'ascolto sia più matura che mai, avendo risolto alcuni limiti che l'affliggevano in passato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!