Iscriviti

MSI invade il CES 2022 con desktop, notebook, monitor, tastiere, e altro, anche in edizione speciale

Non c'è categoria che MSI abbia trascurato, col brand taiwanese che si è cimentato nell'offrire prodotti, componenti e accessori sia ai gamers, da sempre al centro delle proprie attenzioni, ma anche ai creators e ai professionisti, passioni degli ultimi anni.

Hi-Tech
Pubblicato il 6 gennaio 2022, alle ore 13:29

Mi piace
2
0
MSI invade il CES 2022 con desktop, notebook, monitor, tastiere, e altro, anche in edizione speciale

Al CES 2022, MSI, che ha dedicato alcune componenti a Neon Genesis Evangelion, ha esibito diversi prodotti tra cui, in favore dei gamers, vari portatili, tastiere, desktop e anche un innovativo monitor. Non sono però mancati gli annunci di terminali hardware in favore anche dei professionisti e dei creators, al cui servizio son state messe molte linee di prodotto. 

Il notebook MSI GS77 Stealth alloggia, in uno spessore di 20.8 mm per 2.8 kg, conferito allo chassis metallico in Core Black, una batteria da 99.9 WHr: la cerniera in lega di zinco, migliora in resistenza, mentre la tastiera vede i caps (1.7 mm di corsa) RGB essere estesi dell’8%, mentre il touchpad in vetro guadagna il 50% di dimensione in più, sempre in favore della comodità. Per i display, è possibile scegliere pannelli 4K con 120 Hz, potendo però ripiegare sul 1440p con 240 Hz (e 100% DCI-P3) o sul FullHD a 360 Hz (con AdobeRGB al 100%). In cima si trova una webcam 1080p con infrarossi accompagnata da quattro microfoni mentre, per l’output audio, curato da Dynaudio con 10W totali, vi sono sei speaker (due rivolti verso l’alto).

Sul versante elaborativo, i processori Intel di 12a gen partiranno da un i7-12650H e RTX 3060 per arrivare a un Core i9-12900H, laddove per la grafica si potrà anche disporre dell’opzione per una GPU RTX 3080 Ti: grazie ai due slot SO-DIMM DDR5-4800 si potrà arrivare a 64 GB di RAM, mentre lo storage prevederà l’impiego di 2 slot per SSD M.2 PCIe 4.0. Lo smaltimento del calore, affidato a 2 ventole maggiorate e a 6 heatpipe, conterà anche sul metallo liquido (che, a 58°, entrerà in azione). 

Dotato di Bluetooth 5.2 e Wi-Fi 6E, questo notebook avrà un paio di USB Type-C Thunderbolt 4 (con alimentazione e DisplayPort), altrettante USB Type-A 3.2, una RJ45 per il Gigabit Ethernet a 2.5 Gbps, una HDMI 2.1 (4K@120Hz), un lettore SD, e un combo jack da 3.5 mm. Nel caso del più piccolo (19.8 mm di spessore, per 2.1 kg) modello GS66 Stealth il display è da 15.6 pollici. la webcam a 720p: le restanti specifiche sono uguali al fratello maggiore.

I notebook MSI GE76 (25.9 mm di spessore per 2.9 kg) e GE66 Raider (23.4 mm per 2.38 kg), in Titanium Blue, annoverano sempre processori Intel di 12a gen serie H (sino all’i9), abbinabili a GPU dedicate, tra cui la GeForce RTX 3080 capace di spingersi sino a 175 W nel GE75 con monitor da 17.3” e a 150W in quello da 15.6, a meno che non si decida di partire con una Nvidia GeForce RTX 3070: al di là del polliciaggio, le opzioni per la visualizzazione prevedono sempre vari opportunità, come l’IPS da 3840×2160 a 120 Hz, l’IPS da 2560×1440 a 240 Hz o l’IPS da 1920×1080 a 360 Hz, con soprastante webcam a 1080p.

Le memorie prevedono max 64 GB di RAM DDR5 4800 MHz, e un’archiviazione con 2 slot M.2 PCIe 4.0 nel modello piccolo o, in quello grande, con uno slot M.2 PCIe 3.0 a cui si aggiunge uno slot M.2 PCIe 4.0. Sempre con batteria da 99W e tastiera retroilluminata RGB (con una striscia di illuminazione anche sul bordo frontale), il GE76/66 Raider pur avendo il Wi-Fi 6E non dimentica la porta Ethernet 2.5 Gbps e vanta anche la connettività BT 5.2, oltre a quella Thunderbolt 4 ed all’HDMI 2.1.

Previsto in edizione speciale, con tanto color giallo e fregi incisi via laser, l’MSI Crosshair 15 Rainbow Six Extraction Edition ha un pannello da 1.440p a 165 Hz potrà arrivare sino ai processori i9 della 12a gen Intel, mentre la GPU toccherà la vetta con la GeForce RTX 307. Le restanti sprecifiche prevedono un’archiviazione affidata a due slot SSD M.2 PCIe 4.0, una RAM DDR4 da 3200 MHz, e le connessioni Wi-Fi 6 e l’Ethernet da 1 Gbps. Adeguamenti agli ultimi hardware computazionali sono toccati anche ai modelli Pulse GL76/66, Katana GF76/66 e Sword 17/15. Con il design HMI, l’erede del desktop a forma di robot, questa volta si chiama MEG Aegis Ti5 e passa ai chip Intel di 12a anche i9 e, per le GPU, sino alla GeForce RTX serie 30 di Nvidia. Il sempre suggestivo dispositivo MSI MAG Trident S 5M è un gaming desktop con tanto software MSI dedicato, tra cui il “Game Stadium” che, in omaggio al cloud gaming, permette di usare un solo controller per divertirsi a titoli per PC e smartphone. 

Per i creators, MSI ha sfoggiato Creator Z16P e e Creator Z17: il primo, con display 16:10, ha un telaio unibody in Lunar Gray soggetto a lavorazione di precisione CNC ed è mosso dai processori Intel di 12a gen serie H, tenuti a bada dalla dissipazione smart del calore ed affiancati da GPU Nvidia RTX 30. Il secondo, con molti punti in comune, declina il display touch da 16:10 sino al QHD+ secondo una diagonale di 17 pollici, usa processori anche i9 della 12a gen Intel con l’opzione per una GPU GeForce RTX 3080 Ti (16 GB dedicati), affidando lo smaltimento termico al sistema Trinity+. MSI Creator M16, sempre con processori serie H della famiglia Alder Lake (cioè Intel di 12a gen) coadiuvati da memorie moderne e veloci (DDR5, PCI-E 4), monta display QHD+ True Pixel con cerniera a 180° e dispone delle ultime connettività (Wi-Fi 6E, USB 3.2 gen 3, Thunderbolt 4). Si ripassa dai creativi ai professionisti col MSI Modern DM10, un desktop tower compatto premiato con l‘Innovation Award Honoree al CES 2022 visto che in 1.5 litri di volume, piazza processori Intel di 12a gen anche i7, sia per supportare varie “risoluzioni in codec“, che per usare le reti neurali per sopprimere o sfocare il rumore di fondo.

Accennando a qualche accessorio e periferica, MSI ha portato a Las Vegas i prodotti della serie MSI IMMERSEGH50 Wireless è un paio di cuffie con driver al neodimio da 50 mm e suono spaziale a 7.1 canali, con antenna in ceramica per una bassa latenza e una portata sino a 20 metri in wireless. GV60 Streaming Mic, in nero opaco, è il microfono ideale per gli streamers stante il supporto alle frequenze di campionamento ad alta risoluzione. 

Di altra gamma è invece la tastiera MSI GK71 Sonic Red, che vanta l’esclusiva degli switch Sonic Red, che la collocano nella fascia medio-alta del settore delle tastiere da gioco. Il MEG 271Q Mini LED, infine, posto su un supporto regolabile in altezza, rotazione e inclinazione, è un monitor QHD per eSport con un pannello in 16:9 Rapid IPS da 27 pollici, con 300 Hz di refresh rate, 2560×1440 pixel di risoluzione, supporto alle tecnologie anti-latenza Nvidia Reflex e G-Sync Ultimate, 1 ms come tempo di risposta da grigio a grigio, e certificazione VESA DisplayHDR 1000. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Caspita: e non ci siamo nemmeno cimentati nel citare tutte le novità MSI! In alcuni casi, si trattava di grandi adeguamenti, a livello di processori, ma in altri casi anche le piccole migliorie hanno avuto un grande effetto, basti pensare all'ampliamento dei tasti e al modo diverso di realizzare le cerniere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!