Iscriviti

Monoprice presenta due economici monitor curvi per il gaming

In un periodo in cui gli eSport vanno per la maggiore, anche Monoprice si è dimostrata pronta a dire la sua, ufficializzando due nuovi monitor curvi, adatti al gaming, ma anche molto accessibili nel prezzo.

Hi-Tech
Pubblicato il 30 novembre 2021, alle ore 10:09

Mi piace
2
0
Monoprice presenta due economici monitor curvi per il gaming

Monoprice, brand californiano versato nella rivendita di hardware generico rimarchiato, ha ampliato il proprio listino dedicato ai gamers includendovi due nuovi display curvi dal vantaggioso rapporto tra qualità e prezzo (rispettivamente da 999.99 e 499.99 dollari, con annessa garanzia annuale “pixel-perfect”), offrendo il suo contributo al come scegliere un monitor da gaming

Il primo modello, noto come Monoprice Dark Matter 49”, attaccabile a un braccio o a una parete mediante il supporto VESA 75 x 75, è un display LCD da 49 pollici con risoluzione DQHD (5120 x 1440 pixel. come il Samsung Odissey G9), rapporto 32:9, curvatura a 1800R: tecnicamente la periferica di output in questione adotta la tecnologia dei LED allineati verticalmente, con i Quantum Dots chiamati a rendere alto il contrasto (3000:1) e accurata la resa dei colori, tanto da poter vantare 16.7 milioni di colori ed elevati valori sulle gamme cromatiche Adobe RGB (93%), DCI-P3 (95%), NTSC (98%) e sRGB (99%). 

Sempre in tema di qualità visiva, manca il supporto ai metadati dell’HDR e la luminosità non supera i 400 nits: l’angolo visuale è ampio, a 178°, ed è possibile regolare l’inclinazione del terminale. Ai gamers tornerà utile sia Adaptive-Sync che il refresh rate a 120 Hz e il tempo di risposta (GtG) a 4 ms. Sul versante delle porte, attestata la mancanza di un hub USB, vi è comunque un connettore audio da 3.5 mm, un paio di Display Port 1.4 e altrettante HDMI 2.0.

Nel caso dell’Ultrawide Monoprice Dark Matter 34″, il pannello LCD, ovviamente da 34 pollici, vira il rapporto d’aspetto sul 21:9, la risoluzione sull’UWQHD (3440 x 1440 pixel) e la curvatura sul valore di 1500R.

Molti elementi sono presi in prestito dal fratello maggiore da 49 pollici, come la tecnologia Quantum Dots, il tempo di risposta (sempre 4 ms su GtG e 1 ms su MPRT), l’angolo visuale (178° sia in verticale che in orizzontale), il supporto all’Adaptive Sync e quello all’attacco VESA 75 x 75. Il refresh rate, però, è più alto, pari a 165 Hz: in più, la scheda tecnica riporta anche le funzionalità PbP (Picture‑by‑Picture) e PiP (Picture‑in‑Picture).  

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - In genere, per ottenere un effetto così avvolgente come quello dei display curvi, si accostano più display normali. La praticità di quanto messo in campo da Monoprice quindi è facile a intuirsi visto che lo stesso risultato si ottiene con un unico terminale. Le specifiche dei due modelli menzionati sono nel complesso buone, ma non esaltanti (luminosità, mancanza di HDR, niente switch KVM o altoparlanti): d'altronde, il proposito di mantenere il prezzo accessibile a qualche compromesso doveva pur portare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!