Iscriviti

MarsCat: al CES 2020 in esposizione il primo gatto robotico da compagnia

Uno dei trend che andrà ad affermarsi nel corso dell'anno in questione, stante anche la crescente diffusione dei chip AI, è quello dei robot da compagnia e per il gioco, tra cui figura anche l'esordiente MarsCat, della start-up cino-americana Elephant Robotics

Hi-Tech
Pubblicato il 30 dicembre 2019, alle ore 10:48

Mi piace
6
0
MarsCat: al CES 2020 in esposizione il primo gatto robotico da compagnia

A distanza di qualche anno dal varo del nuovo cane robot Aibo, realizzato da Sony ed attualmente venduto a circa 2.899 dollari, tocca all’altra metà pelosa del Cielo, ai gatti, avere un alterego robotico, grazie alla start-up cinese Elephant Robotics che, al prossimo CES 2020 di Las Vegas (presso lo stand 52114 nel centro congressi dell’Eureka Park), presenterà il gatto robotico MarsCat.

MarsCat, opzionabile in fase di ordinazione in 4 diverse colorazioni (bianco, nero, rosa, grigio), può muoversi, e camminare, grazie alle zampette snodabili, che gli consentono anche di stirarsi discretamente in avanti: ha due grandi occhi, fissi nella loro espressione tra il sorpreso e il sornione, sebbene non sia attraverso questi che guarda l’ambiente. La webcam adibita allo scopo, da 5 megapixel, è nascosta nel nasino, mentre la bocca cela un sensore di profondità, utile anche per farlo interagire con gli oggetti concreti: ovviamente, trattandosi di un gattino, non può mancare di due peculiarità tipiche del felino reale.

Nello specifico, MarsCat miagola, in vari modi, incrementando di frequenza man mano che aumenteranno le interazioni del padrone umano, e risulta in grado di percepire se gli si stia facendo il classico grattino sotto al mento, in quanto dotato di 6 diverse zone sensibili allo sfioramento: in più, ad oggi, risulta in grado di comprendere perfettamente una ventina di comandi vocali, tra i quali l’immancabile “vieni qui“.

Ad animarlo è una scheda elaborativa Raspberry Pi 3 che, programmabile ricorrendo alle API open, consente di educarlo con nuove capacità operative (skills), che il programmatore potrà mettere a disposizione di tutti, tramite un’apposita sezione del sito, allestito in occasione della commercializzazione di massa. L’autonomia di MarsCat dovrebbe variare a seconda dell’uso dello stesso: interagendovi costantemente, sarà di 3 ore, che saliranno a 5 nel caso lo si “adoperi” una tantum, saltuariamente.

In tema di prezzi, MarsCat, attualmente in crowdfunding su KickStarter, ove ha già raccolto fondi per oltre 55 mila dollari, è in vendita secondo un prezzo che oscilla tra i 649 dollari, riservati ai primi 100 barter, che potranno averlo verso Marzo 2020, ed i 1.299 dollari finali, per i successivi clienti che, invece, ne verranno in possesso entro la fine dell’incipiente anno. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sino al 19 Gennaio 2020, alla Fabbrica del Vapore in Via Cesare Procaccini a Milano, si terrà la mostra "Io Robotto", dedicata agli automi da compagnia. A tale categoria appartiene anche il presente MarsCat, simpatico come l'analogo canino, in procinto di arrivare pubblicamente in commercio entro fine anno, ad un prezzo che, considerando il tutto, e le capacità crescenti del gadget, non è neanche troppo alto.

Lascia un tuo commento
Commenti
Chiara Tiozzo
Chiara Tiozzo

01 gennaio 2020 - 17:21:06

Ne voglio uno! Questo non perde pelo!

0
Rispondi
Chiara Tiozzo
Fabrizio Ferrara

01 gennaio 2020 - 20:27:48

Chissà quante cose finiremo col sostituire con avatar digitali, solo perché hanno tutti pro e nessun contro (o quasi)...

0