Iscriviti

In arrivo i nuovi occhiali smart Focals e Weishi, ed il visore per la realtà aumentata HMD Odyssey +

Dopo un periodo di calma apparente, in cui la tecnologia indossabile guardava più che altro ai nostri polsi, si torna a parlare di occhiali smart e visori, con l'imminente uscita degli smart glass "Focals" e "Weishi", e del visore HMD Odyssey +.

Hi-Tech
Pubblicato il 5 novembre 2018, alle ore 17:53

Mi piace
10
0
In arrivo i nuovi occhiali smart Focals e Weishi, ed il visore per la realtà aumentata HMD Odyssey +

Ultimamente, non v’è settore nel quale la tecnologia non faccia registrare dei progressi, e quello della realtà aumentata/mista non fa eccezioni, con l’arrivo sul mercato dei nuovi occhiali smart “Focals” e “Weishi”, e del migliorato visore “HMD Odyssey +”. 

La start-up canadese North, un tempo nota come Thalmic Labs, grazie anche agli investimenti di Intel Capital ed Amazon Alexa Fund, ha annunciato i nuovi occhiali smart “Focals”, con display olografico. Questi ultimi, allestiti nelle tre colorazioni black, grey fade, e tortoise, e in varie montature (differenziate anche per materiali), hanno un design da occhiali tradizionali ed esordiranno sul mercato nella variante Classic, con lenti sagomate, mentre quella Round con lenti graduate e/o circolari arriverà nel corso del 2019. La stanghetta destra ospita un proiettore che indirizza un fascio di luce sulla lente annessa, che fa da display olografico, visualizzandovi informazioni come notifiche, note, allarmi, appuntamenti da calendario e, se si è in viaggio, indicazioni stradali step-by-step e previsioni meteo, senza dimenticare l’esibizione – proattiva – di ogni tipo di dato che si riterrà utile all’utente.

Grazie ai microfoni, potrà essere controllato con i comandi vocali diretti a una versione personalizzata di Alexa ma, alternativamente, si potrà ricorrere al Loop, un anellino con micropad direzionale per spostarsi tra i menu, facendo a meno della voce o della tradizionale superficie sensibile sulle stanghette. Privo di fotocamera, ma con processore da smartphone, connettività Bluetooth per il pairing con smartphone Android/iOS, e custodia per la ricarica wireless, i Focals sono in pre-ordine, negli Stati Uniti, a 1.000 dollari, con le prime spedizioni calendarizzate per fine 2018. 

Dalla cinese Tencent, nota per la messaggistica WeChat, e per la gaming house Riot Games (realizzatrice del titolo “League of Legends”), arrivano gli occhiali da sole smart chiamati “Weishi” proprio come l’omonima app per i micro-video, sostanziata in una via di mezzo tra TikTok e Vine: in questo caso, ci si trova al cospetto di occhiali molto simili agli Spectacles 2 (d’altronde, Tencent detiene il 17% delle azioni di Snap Inc), con una fotocamera da 8 megapixel – per fortuna non evidenziata da alcun cerchietto giallo – capace di girare video a 720 o 1080p, riprese da remoto, e live streaming, inviando tutto allo smartphone via Bluetooth, ed app. Quest’ultima, già sbarcata nell’app store di iOS, risponde al nome di “Tencent x Tonot: Fashion Video Glasses”, ed evidenzia la relazione di questi indossabili con produttore Tonot, situato nello Shenzhen. Per ora non è noto il prezzo (che potrebbe essere inferiore ai 200 euro richiesti per gli Spectacles 2.0), ma solo la data ufficiale di commercializzazione (su Alibaba), che coinciderà con la giornata dedicata ai single, dell’11 Novembre.

Samsung, infine, per rilanciare la sua divisione dedicata alla realtà mista della Microsoft (quella degli Hololens, per intenderci), ha messo in commercio (online su Samsung.com, o nei negozi fisici Microsoft), a 499 dollari, il nuovo visore HMD Odyssey + che, rispetto al modello originario, è innanzitutto più confortevole, essendo realizzato in materiale anti-appannamento, con migliori imbottiture a contatto col viso, al quale si adatta meglio in virtù della “Inter-Pupillary Distance“, la pratica rotella per regolare la distanza tra le lenti. All’interno della struttura, simile a un analogo prodotto Asus, i due mini-display AMOLED da 3.5 pollici, con 1440 x 1600 di risoluzione oculare, allestiti per generare un campo visivo di 110°, sono presieduti da nuove tecnologie. In particolare, per prevenire vertigini e nausea, si è aumentata la pixellizzazione (da 616 a 1.233 PPI) grazie alla feature “Anti-Screen Door Effect” che rende meno percepibili gli interstizi tra i pixel. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - La realtà mista della Microsoft è molto interessante, anche se poco pubblicizzata come meriterebbe: il visore della Samsung sembra essere uno dei suoi migliori interpreti, quanto meno quello con maggiore appeal commerciale presso il grande pubblico. Il progetto di occhiali smart di Tencent è tanto semplice che potrebbe funzionare, in particolar modo se proposto a prezzi più umani di quelli che hanno sancito il flop degli Spectacles di prima generazione: i Focals tenteranno quello che non è riuscito a Google con le varie edizioni dei Google Glass, creando - però - degli occhiali intelligenti che tentino di cavalcare l'ondata olografica inaugurata dallo smartphone Red Hydrogen One.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!