Iscriviti

IFA 2019: LG anticipa i proiettori smart (uno a laser e uno a LED) con upscaling 4K

Preparandosi per la lunga trasferta in terra di Germania, da Seoul LG ha annunciato una coppia di proiettori smart, tra cui uno a laser ultra-corto e uno a LED, con sistema operativo proprietario, upscaling 4K, supporto all'HDR 10 e al Dolby Atmos.

Hi-Tech
Pubblicato il 2 settembre 2019, alle ore 10:48

Mi piace
8
0
IFA 2019: LG anticipa i proiettori smart (uno a laser e uno a LED) con upscaling 4K

Ad IFA 2019, in vista della commercializzazione sul suolo europeo, a partire da Settembre, la sudcoreana LG porterà ben due proiettori smart, tra cui l’HU70L, con tecnologia LED, e l’HU85L, con proiezione laser: ambedue i modelli saranno implementati con l’upscaling in 4K, beneficiato dal supporto all’HDR10 e, in ottica dinamica, dal supporto alle scene movimentate tramite la tecnologia TrueMotion. Non mancherà, inoltre, come ulteriore minimo comun denominatore, il mirroring via wireless da device iOS e Android.

Il modello HU70L, il più compatto dei due (314x 210 x 95 mm, per 3.2 kg), listato a partire da 1.799 euro, è accreditato di 30 mila ore di funzionamento silenzioso, entro i 30db, con un sistema di illuminazione che, in aggiunta ai 3 canonici LED monocolore (rosso, blu, verde), ne usa un quarto per ottenere immagini più contrastate (150.000:1), grazie all’accrescimento della luminosità (1500 Ansi lumen) e della scala cromatica supportata (92% della DCI-P3).

La proiezione a tiro ultracorto (da 2.7 a 3.4 metri), di tipo DLP, conta su un probabile chip digital micromirror da 0.47 pollici ad elevata velocità di commutazione che, per ogni microspecchio, dovrebbe generare 4 pixel, consentendo un upscaling ricco di dettagli dal FullHD al 4K, quindi non nativo, su una diagonale da 60 o 140 pollici

Dotato di due speaker da 3 W cadauno compatibili con la sonorità immersiva Dolby Atmos, il proiettore HP HU70L presenta 3 ingressi USB, di cui uno Type-C, due HDMI con protezione anti-pirateria HDCP 2.2, ed una porta Ethernet per la connessione internet cablata, mentre il controllo dell’interfaccia WebOS 4.5, impreziosita con le streaming app di YouTube, Netflix, e Prime Video, avviene mediante il telecomando retroilluminato Macig Remote, per giunta provvisto d’un puntatore, in ottica ufficio. 

Più ingombrante (12.2 kg), il modello HU85L si avvale di 3 singole fonti laser per ottenere immagini vivide (97% sulla scala DCI-P3) e luminose (2.700 Ansi lumen), con una diagonale da 120 pollici assicurata a 18 cm di distanza dal muro, o di 90” a 5.6 cm dalla parete. Durevole, quanto meno per 20 mila ore di proiezione, non rumorose (non oltre i 30db), tale proiettore laser perfeziona l’emanazione sonora, sempre compatibile col Dolby Atmos, grazie a due altoparlanti qui da 5W ciascuno. Sempre animato dalla stessa soluzione software del fratello minore, il proiettore HU85L sarà listato, basicalmente, a 5.999 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Devo ammettere d'esser sempre più attratto dall'idea di sfruttare una delle pareti di casa per farne la superficie di proiezione di un accessorio simile a quelli visti in sede di articolo: in attesa di poterne testare qualcuno, i modelli predisposti da LG per IFA 2019 promettono bene, anche se non tutti i dettagli (ad es. i sistemi per eliminare la distorsione trapezoidale) sono stati debitamente anticipati lasciando, probabilmente, almeno qualche margine di mistero per la fiera berlinese.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!