Iscriviti

HP Omen ed HP Pavillion Gaming (2019): la fascia alta e media dei portatili da gaming si aggiorna

Facendo seguito all'annuncio dell'originale Omen X 2S, il primo portatile da videogame con doppio display, il colosso dell'hardware a stelle e strisce ha prospettato anche l'arrivo dei nuovi gaming notebook HP Omen (tradizionali) ed HP Pavillion Gaming.

Hi-Tech
Pubblicato il 17 maggio 2019, alle ore 18:17

Mi piace
6
0
HP Omen ed HP Pavillion Gaming (2019): la fascia alta e media dei portatili da gaming si aggiorna

Assieme all’innovativo Omen X 2S, primo gaming notebook con doppio display, l’americana Hewlett Packard ha annunciato diverse altre novità in ambito gaming, sia limitatamente all’esclusiva famiglia di portatili Omen, che in merito ai più mainstream Pavillion Gaming. 

Nel caso della fascia alta, i portatili da gaming HP si sono arricchiti dei nuovi Omen 15 ed Omen 17 che, rispetto ai modelli presentati esattamente un anno fa, sono più compatti (del 20% nel primo caso, del 18% nel secondo), con processori Intel di 9° generazione (compreso l’octa-core i9 nel primo modello), schede grafiche di ultima generazione GeForce RTX di Nvidia (anche con architettura Max-Q Design nel primo, ed RTX 2080 nel secondo), ambedue accomunati da storage che, tra l’hard disk meccanico e due SSD, può arrivare ad una capienza di 3 TB, da display che, a seconda della risoluzione preferita (4K, 1080p), vantano un diverso refresh rate (rispettivamente da 60 Hz, o 60/144 Hz), e dall’arrivo – nella suite software Omen Command Center – della possibilità di settare (Performance Control) il livello di prestazioni preferite (comfort, default, performance).

Parlando di differenze, nell’Omen 15 è possibile raggiungere anche configurazioni con massimo 32 GB di RAM (DDR4), mentre il secondo, equipaggiabile con display FullHD il cui refresh rate può toccare i 240 Hz, contempla anche il ricorso all’archiviazione ibrida Intel Optane H10. L’esordio dei nuovi HP Omen 15 e 17, in onore ai diversi polliciaggi della nuova coppia, è previsto a Giugno, nel mercato americano, a partire, per le configurazioni base, da 1049.99 e 1099.99 dollari: toccherà aspettare il mese di Luglio, per poterli apprezzare anche nel Bel Paese, con conversioni, assai meno convenienti, da 1.499 e 1.799 euro

Un gradino sotto, per accessibilità, si colloca la gamma dei portatili per il gaming rientranti nella famiglia “Pavillion Gaming”: il plurale non è scelto a caso, dacché – al modello da 15 pollici, nell’edizione 2019 alleggerito dell’8% rispetto al predecessore – è stato affiancato anche un modello da 17 pollici.

Sempre previsti per Giugno, rispettivamente a 799.99 e 849,99 dollari, con arrivo in Italia a Luglio (a 999 nel primo caso, con conversione ignota nel secondo), i nuovi HP Pavillion Gaming contempleranno i nuovi processori Intel, sia i5 che i7, di nona generazione, affiancati dalle immancabili schede grafiche GeForce GTX di Nvidia, opzionabili sino alla top GTX 1660 Ti con architettura Max-Q Design.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sostanzialmente, le novità rappresentate dai modelli tradizionali di top gaming notebook HP Omen, e dai più abbordabili HP Pavillion Gaming, sembrerebbero rappresentate dall'arrivo dei nuovi processori Intel e delle nuove GPU Nvidia: in fondo, si tratta di aggiornamenti messi in campo, in modo similare, anche da altri brand. Tuttavia, la riduzione dello spessore e, in alcuni casi, anche del peso, prefigura un discreto livello di riprogettazione dei terminali, con conseguente impatto anche sulla dissipazione del calore: un aspetto, questo, da non sottovalutare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!