Iscriviti

Garmin Swim 2: ufficiale lo sportwatch low cost per gli amanti del nuoto

Direttamente da oltreoceano arriva, in favore degli appassionati di sport acquatici, e degli sportivi del nuoto, un inedito smartwatch sportivo, in veste di Garmin Swim 2, dotato di tutto quel che serve per migliorare le proprie performance.

Hi-Tech
Pubblicato il 16 ottobre 2019, alle ore 16:28

Mi piace
6
0
Garmin Swim 2: ufficiale lo sportwatch low cost per gli amanti del nuoto

L’americana Garmin, ormai sempre più votata nello sfruttare il proprio know how sulla geolocalizzazione in ambiti differenti da quelli di un navigatore da auto, proseguendo il suo impegno nel mondo del wearable, ha ufficializzato il nuovo smartwatch Garmin Swim 2, destinato a soddisfare in particolar modo gli amanti del nuoto.

Swim 2 ha una forma circolare (42 x 42 x 11.4 mm) e si indossa facilmente al polso, sia per il peso leggero (36 grammi), che per i comodi cinturini in silicone: destinato agli sport acquatici, non presenta un display touch, con le interazioni verso l’interfaccia affidate ai 5 pulsanti (2 a destra, 3 a sinistra) posti lungo il perimetro, ed un monitor da 1 pollice (26.3 mm), risoluto a 208 x 208 pixel, che mantiene sempre le informazioni essenziali sempre in vista (always on), ben leggibili anche all’aperto (essendo un pannello mip transflettivo come nell’Amazfit Stratos 3, dotato di trattamento anti-riflesso). 

Sotto il display, rinforzato chimicamente, è presente un GPS (con Glonass/Galileo), il Bluetooth per la connessione con lo smartphone da cui ricevere le notifiche, ed una batteria accreditata di un’autonomia – per un uso da puro smartphone – pari a 7 giorni, che scendono a 72 ore per le attività da piscina, e a 13 ore col GPS attivo. 

Destinato alle attività a contatto con l’acqua, il Garmin Swim 2, naturalmente impermeabile (sino a 5 atmosfere), in acque libere, permette di tracciare la distanza coperta, il passo tenuto, l’ampiezza, lo stile, e la frequenza delle bracciate, oltre all’efficienza del nuoto (SWOLF) mentre, limitandosi alla vasca delle piscine, aggiunge col tracciamento automatico, senza dover premere alcun pulsante, delle fasi di riposo e delle ripetute. Da sportwatch genetico, però, il Garmin Swim 2 permette anche di tracciare il sonno, il livello di stress, di attenzionare varie attività sportive (tra cui ciclismo e corsa) non solo nel numero di passi fatti, ma anche tenendo conto del feedback cardiaco garantito dal cardiofrequenzimetro (con tecnologia Garmin Elevate). 

I dati vengono poi elaborati tramite l’app Garmin Connect, che consente anche di tenere sotto controllo il raggiungimento degli obiettivi, oltre che di confrontarsi con una community di sportivi al fine di redigere un allenamento personalizzato o confrontare i propri risultati. Purtroppo privo di un modulo NFC che rendesse possibile sfruttare il sistema di pagamenti contactless proprietario (Garmin Pay), lo smartwatch sportivo Garmin Swim 2, dedicato agli sport acquatici (ma non solo), è già in commercio, sull’e-commerce ufficiale, ove è possibile acquistarlo, per 249.99 euro, nelle nuance ardesia e bianco

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Sostanzialmente, lo Swim 2 non si differenzia molto dai tradizionali sportwatch del brand originario del Kansas, non foss'altro che è specificatamente concepito per le attività in acqua, ben attenzionate a suon di feature specifiche: ovviamente, può essere usato per tenere sotto controllo molte altre attività sportive, il benessere del fisico in generale e, ovviamente, per mantenere i contatti col mondo, via smartphone. Un po' pesantuccia la lacuna rappresentata dal mancato NFC!

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!