Iscriviti

Gaming notebook ad IFA 2019: le proposte di Razer e Acer

In quel Berlino, tra i tanti prodotti in corso di anticipazione in queste ore, con contatti concreti a IFA 2019 iniziata, non sono mancati i portatili per i videogiocatori esigenti, con diverse tipologie di proposte da Razer, ed Acer.

Hi-Tech
Pubblicato il 4 settembre 2019, alle ore 14:34

Mi piace
6
0
Gaming notebook ad IFA 2019: le proposte di Razer e Acer

Mercoledì dedicato all’hardware da gaming, in quel di Berlino, con la giornata di anteprime odierne, dedicate ad IFA 2019, che si apre con la presentazione di diverse novità da parte di importanti realtà del settore, tra le quali Razer, ed Acer.

L’americana Razer (ma con cuore singaporiano) ha oltrepassato metaforicamente la Porta di Brandeburgo con due modelli di laptop per gamers esigenti, tra cui un nuovo ultrabook, il Blade Stealth 13, ed un rinnovato notebook, sotto le vesti di Blade 15 Base Model, con annesse specifiche e prezzistiche già ufficiali al seguito.

Nel primo caso, si parla del Blade Stealth 13, ci si trova al cospetto di un leggero (1.3 kg) e sottile (15 mm di profilo) portatile animato, come fatto da sempre più brand, dai nuovi processori Intel di 10° generazione, qui scelti sino alla versione Intel Core i7-1065G7, a sua volta abbinabile a dischi a stato solido (PCIe) da 512GB PCIe massimi. Il display, da 13 pollici di diagonale, può essere un touchscreen 4K UHD o un FullHD, sempre coadiuvati dalla GPU GeForce GTX 1650 di Nvidia che, però, provvista della funzione “Nvidia Optimus” per bilanciare consumi e produttività (es. nel rendering 3D), nel secondo caso contribuisce maggiormente all’autonomia, stante il supporto anche della Intel Power Power Display Technology.

Secondo i piani aziendali, per mettere le mani su questo prestigioso notebook da gaming, messi da parte 1.679.99 euro per la variante base, si dovrà attendere la fine di Settembre con una distribuzione che finirà per toccare diversi paesi asiatici, dopo esser principiata in Canada e USA, ed aver lambito l’Europa tramite i paesi scandinavi, la Francia e la Gran Bretagna. Più avanti, poi, dovrebbe giungere anche una versione speciale del Blade Stealth 13, la Mercury White, il cui FullHD da 13 pollici – contenuto tra cornici laterali risicatissime – sarà particolarmente accurato nei colori (100% sulla scala SRGB), mentre il processore – abbinato a schede grafiche integrate Intel Iris Plus e ad uno storage SSD (PCIe) da 256 GB – sarà un efficiente (25W di energia dissipata) i7-1065G7, naturalmente della generazione Comet Lake. 

In coppia col nuovo Stealth 13, Razer ha aggiornato il Base Model del Blade 15: il rinnovato gaming laptop guadagna la possibilità di settare lo storage in forma ibrida e composita, con 128 GB ultraveloci via SSD, e 1 abbondante TB per i dati mediante un hard disk meccanico ma, in più e soprattutto, migliora lo stato delle cose sul versante grafico, mettendo una GPU GeForce GTX 1660Ti a disposizione del display da 1080p (sormontato da una webcam HD da 1 megapixel) che, in sede di configurazione, potrà essere scelto con un refresh rate da 60 Hz, listato a 1.599.99 dollari, o 144 Hz, prezzato a 1.799.99 dollari.

Intervenuta con (anche un lungo streaming) per presentare la nuova piattaforma da gaming eSport Planet 9, la taiwanese Acer non si è fatta mancare l’occasione per accarezzare i gamers, visivamente con i monitor Nitro XV3, e strutturalmente con la postazione Thronos Air: tuttavia, anche in questo caso, il clou si è avuto con dei portatili da gaming, come nel caso dell’avversaria Razer, con un nuovo modello, il Predator Triton 300, ed un aggiornamento, del Triton 500.

L’inedito Predator Triton 300, pronto per l’Europa da Ottobre, principiando da 1.299 euro, rappresenta la proposta del brand per il target mainstream, resa accessibile dal fatto che, nel telaio in alluminio da 2.3 kg di peso, ci si è accontentati della 9° generazione dei processori Intel, e della scheda grafica NVIDIA GeForce GTX 1650, mentre la RAM, che pure può arrivare a 32 GB massimi, parte da 16, e lo storage tocca quota massima con 2 TB, tramite 2 SSD (PCIe NVMe) disposti in Raid 0, o un solo hard disk meccanico: il tutto, però, senza mai rinunciare alla pregiata dissipazione del calore ottenuta con prese d’aria collocate nei punti giusti, pronte per espellere quanto “carpito” dalle due ventole Acer Aeroblade 3D con pale metalliche. 

Stabile nella connessione a Internet grazie alle soluzioni Killer (per l’Ethernet o il Wi-Fi ax), immersivo mediante l’audio virtualmente tridimensionale Waves Nx, il Predator Triton 300 di Acer stupisce, oltre che con la colorazione nera opaca sulla quale spiccano delle luci blu, con la tastiera retroilluminata a zone via LED RGB, con direzionamento WASD, e l’impiego di keycaps curve e trasparenti per la rapida individuazione delle funzioni Predator Sense e Turbo, alla quale antepone un FullHD IPS da 13”, con tempo di risposta da 3 ms, e refresh rate da 144 Hz

Nel caso del Triton 500, previsto in Europa per Novembre, a principiare da 2.099 euro, Acer ha innestato, nel telaio metallico da 17.9 mm per 2.1 kg, processori Intel anche di 9° generazione, con schede grafiche Nvidia RTX 2080 Max-Q, ottimizzando quanto riguarda il display, contenuto entro cornici da 6.3 mm in modo da garantire l’81% dello screen-to-body, FullHD da 15.6”, ora anche con refresh rate da 300 Hz

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Razer ha coltivato la logica del miglioramento prestazionale, ma anche dell'autonomia, facendo ricorso alla decima generazione dei nuovi processori Intel mentre, badando ad Acer, conservativa con i suoi Intel di 9° gen, è sembrata prevalere la voglia di consilidare il già fatto, ampliando la fascia d'utenza con prodotti più accessibili.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!