Iscriviti

Fujifilm: ufficiale la mirrorless X-H2S con formato APS-C e sensore stacked

Nelle scorse ore si è tenuto l'atteso evento, chiacchierato da almeno una settimana, nel corso del quale il marchio giapponese Fujifilm si è concentrato sull'imminente mirrorless X-H2S, che arriverà sul mercato a Luglio con varie punti forti nella sua scheda tecnica.

Hi-Tech
Pubblicato il 31 maggio 2022, alle ore 20:46

Mi piace
1
0
Fujifilm: ufficiale la mirrorless X-H2S con formato APS-C e sensore stacked

Ascolta questo articolo

Nel corso dell’evento X Summit OMIYA 2022 destinato alla presentazione dei nuovi prodotti, il marchio giapponese Fujifilm ha presentato le sue nuove fotocamere mirrorless Fujifilm X-H2 e X-H2S, con formato APS-C, pronte a concorrere con le recenti rivali di Canon

Destinata a essere presentata con maggior completezza durante l’evento Summit di Settembre, la fotocamera X-H2 è stata solo accennata come dotata di un sensore X-Trans CMOS 5 HR da 40 megapixel che, in quanto non stacked, metterà a disposizione delle foto la sua alta risoluzione e i tanti dettagli in grado di catturare, omaggiando anche le istantanee di natura ed eventi sportivi grazie a una rapidissima raffica.

Compiutamente presentata, invece, è risultata essere la fotocamera Fujifilm X-H2S (Luglio, solo corpo a 2.799,99 euro), robusta e impermeabile, degna erede della versione Fujifilm X-H1 presentata 4 anni fa, nel 2018: celebrazioni a parte, la nuova arrivata, dietro, ha un display LCD da 3 pollici risoluto a 1.62 megapixel e, davanti, si presenta con un sensore stacked X-Trans CMOS 5 da 26.16 megapixel, di 4 volte più veloce del modello precedente che, messo in grado di collaborare con un più rapido (di 30x, sino a 1 GHz di picco) processore X-Processor 5 e con un co-processore (da 600 MHz) dedicato allo stabilizzatore in-body Ibis a 5 assi (7 stop massimi), può operare piuttosto bene, anche in auto, quasi senza bisogno di un gimbal

Le raffiche arrivano a 40 fps (in  AF e AE) con l’otturatore elettronico, financo senza blackout nel mirino (un pannellino OLED da 0,5 pollici risoluto in 5.76 megapixel, con lenti asferiche, 120 Hz di refresh rate e ingrandimenti a 0,8X), che scendono a 15 fps via otturatore meccanico.

Sul versante dei video, tale fotocamera registra anche in 4K@120p o in 6.2K@30p, con supporto verso i codec ProRes 422 HQ, HEIF, H.265, nel formato F-Log2 (14 stop di gamma dinamica), su schedine CFexpress Type B (da max 1.700 MB/s) via slot dedicato, presente assieme a quello per le SD UHS-II. Grande attenzione è stata conferita, sulla Fujifilm X-H2S, anche alla messa a fuoco automatica, via algoritmo a base AI che, nel riconoscere con maggior precisione vari soggetti (auto, aerei, uccelli, moto, animali domestici, persone), ne anticipa i movimenti.

Sul piano delle porte, i lati del corpo macchina della fotocamera Fujifilm X-H2S ospitano una USB Type-C (per trasferire i dati, usarla come webcam da PC, ricaricarla), una HDMI e due jack da 3.5 mm (per microfono e cuffie). Dulcis in fundo, gli accessori: in occasione della kermesse, sono stati presentati anche alcuni gadget per questa fotocamera, tra cui una ventola posteriore (199 dollari) per arrivare a registrare in 4K a 60 fps per 50 minuti entro i 40°, e un dock File Transmitter, con porta Ethernet (per il server FTP) e Remote Rec Function (per controllare da un tablet, anche in Wi-Fi, sino a 4 fotocamere). 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Considerando i pochi dettagli sul primo modello, praticamente anticipato ma non presentato, a rubare la scena nell'evento Fujifilm è stata la fotocamera Fujifilm X-H2S, una mirrorless nel tipico design del brand giapponese, che mette a disposizione il suo migliorato sensore anche delle riprese, con un'ottima messa a fuoco e stabilizzazione in-body, ma anche una certa versatilità, con gli accessori davvero molto utili.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!