Iscriviti

FreeBuds Pro 2: ufficiali gli auricolari premium di Huawei realizzati con Devialet

L'evento tenuto nelle scorse ore da Huawei ha svelato davvero tanto hardware tra cui non è mancato il disvelamento degli auricolari FreeBuds Pro 2, già fortemente smascherati nelle scorse giornate dalle tante indiscrezioni a firma WinFuture.

Hi-Tech
Pubblicato il 23 giugno 2022, alle ore 19:34

Mi piace
1
0
FreeBuds Pro 2: ufficiali gli auricolari premium di Huawei realizzati con Devialet

Ascolta questo articolo

Nelle scorse ore, durante un evento pregno di contenuti riservato all’hardware, Huawei ha ufficializzato i nuovi auricolari senza fili Huawei FreeBuds Pro 2, eredi del modello di due anni fa, già avvistati in commercio nella Repubblica Ceca a 4.999 corone locali, pari a circa 202 euro.

Redatte non solo in Silver Frost e Ceramic White, ma anche nell’inedita nuance Silver Blue, le unità degli auricolari FreeBuds Pro 2 sono leggere (5,9 grammi a unità, nonostante le batterie da 55 mAh cadauno), più arrotondate, e godono dell’impermeabilità secondo il grado IPX4 (vs schizzi d’acqua e sudore): di tipo in-ear, con gommini di misure diverse, supportano i comandi touch all’esterno. All’interno, gli auricolari FreeBuds Pro 2 di Huawei includono driver da 11 mm con 14 Hz a 48 kHz di risposta in frequenza, co-calibrati assieme alla francese Devialet già “sfruttata” per i propri home theatre, con un diaframma per le alte frequenze.

I tre microfoni per unità consentono, assieme all’algoritmo AI, una cancellazione attiva del rumore sino a 47 decibel, secondo tre livelli (da ultra a generale passando per confortevole), senza dimenticare una modalità di trasparenza ambientale per essere consci di quel che accade intorno. Un ulteriore beneficio per l’audio deriva anche dalla tecnologia del Triple Adaptive Equalizer, che regola di continuo l’output sonoro a seconda della forma del condotto uditivo, della posizione dell’orecchio e del volume.

Certificati Hi-RES, gli auricolari FreeBuds Pro 2 di Huawei si collegano alla sorgente, che sia un telefono iOS, Android o proprietario con HarmonyOS, via Bluetooth 5.2, accreditato del supporto ai codec AAC, SBC, LDAC (sino a 990 kb/s di velocità di trasmissione), HWA (proprietario), e di quello alla connessione multi-dispositivo

Sul piano dell’autonomia, gli auricolari Huawei FreeBuds Pro 2, attrezzati per la ricarica rapida (del tutto, partendo da zero, in 40 minuti) promettono 4 ore di autonomia con l’ANC, che salgono a 6.5 ore facendone a meno. Grazie alla custodia (da 67.9 x 47.5 x 24.5 millimetri, per 52.1 grammi, con una batteria da 580 mAh caricabile via porticina microUSB Type-C o in wireless Qi) si arriva, nelle stesse condizioni, rispettivamente a 18 e 30 ore

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Il prezzo colloca decisamente questi auricolari nella fascia alta del mercato e, d'altronde, le specifiche vantate, tra cui anche il frutto della collaborazione con Devialet, parlano chiaro: a questo giro migliora la cancellazione del rumore, e vi è stato anche un intervento sul design. Delude un pochino l'autonomia delle singole unità, che però è buona sfruttando la custodia.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!