Iscriviti

Fidelio X3: ufficiali le cuffie premium di Philips, nate per gli audiofili

Nelle scorse ore, l'evento Philips svoltosi ad Amsterdam ha serbato anche altre sorprese, abbandonando il ramo TV per abbracciare quello audio, tramite le nuove cuffie per audiofili battezzate col nome di Philips Fidelio X3, in arrivo a Gennaio.

Hi-Tech
Pubblicato il 22 gennaio 2020, alle ore 17:15

Mi piace
9
0
Fidelio X3: ufficiali le cuffie premium di Philips, nate per gli audiofili

Nelle scorse ore, Philips ha tenuto un evento, in quel di Amsterdam, sede storica del brand originario, nel corso del quale gran parte delle attenzioni si sono concentrate sulle nuove serie di smart tv OLED, per ora da 55 e 65 pollici (presto anche col taglio da 48”, sempre realizzate dalla cinese Tpv technology): in calce alle novità in oggetto, vi è stato spazio anche per la versione definitiva delle proprie cuffie premium Fidelio X3.

Queste ultime, di fascia alta sin dalla realizzazione, hanno un archetto in acciaio satinato, leggero ma flessibile, avvolto da una pelle Muirhead di provenienza responsabile, con uno spesso strato in feltro che collega i due padiglioni, terminanti con cuscinetti in memory foam, al cui interno si celano driver da 50 mm, con architettura multi-strato e riempimento smorzante in gel, capaci di garantire una copertura delle frequenze da 5 a 40 mila Hz.

Onde evitare qualsivoglia alterazione sonora, le cuffie hanno una feritoia che, agevolando il flusso d’aria, riduce la pressione della stessa sulle orecchie, anche per una questione di comodità durante i lunghi impieghi ma, in più, evita un effetto rimbombo o cassa di risonanza. Di conseguenza diviene necessario ovviare al problema della concomitante dispersione sonora, che ne minerebbe l’uso in pubblico e, allo scopo, Philips ha deciso di inclinare i padiglioni di 15°, in modo da orientare il suono a che punti direttamente sul cavo uditivo.

Se ancora non fosse abbastanza, assente la connettività wireless, l’utente può decidere di connettere alla fonte audio le cuffie mediante due cavi separati, uno per padiglione, onde massimizzare la separazione dei canali in un contesto realmente stereofonico: il risultato di cotanti accorgimenti si traduce in bassi caldi, in cui vi è una perfetta distinzione tra voci e strumenti, senza penalizzare le medie frequenze, con quelle alte che si manterranno cristalline. Il massimo, insomma, nel caso si voglia fruire dei music streaming (Tidal e Qobuz) per audiofili.

Prive di cancellazione attiva del rumore e, ipso facto non direttamente in concorrenza con le Sony WH-1000XM3, le cuffie Philips Fidelio X3 saranno in commercio entro il mese di Gennaio, listate all’importante cifra di 349 euro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Documentandomi per gli articoli delle OLED TV e di queste cuffie, ho scoperto che, grosso modo, Philips sta uscendo a poco a poco dal mercato dell'elettronica consumer, cedendo in licenza - dietro royalties - diverse tipologie di prodotto prima realizzate in casa. Asset aziendali a parte, la qualità che i licenziatari devono ottemperare è sempre molto alta e, dando un'occhiata alle presenti cuffie Fidelio X3, ciò è del tutto evidente nella loro gran cura realizzativa e ingegneristica, in ragione della quale l'output sonoro ben si sposa come la musica hi-res di Tidal o Qobuz.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!