Iscriviti

Facebook Connect 2021: Oculus addio, AR in gran spolvero, forse uno smartwatch

Nel corso delle prime battute dell'evento FB Connect 2021, sono emersi dettagli in merito ai cambiamenti che il Metaverso indurrà nella divisione VR e AR di Meta (ex Facebook Inc): a margine, invece, sono circolate voci di un Meta Watch in stile Apple.

Hi-Tech
Pubblicato il 29 ottobre 2021, alle ore 09:42

Mi piace
4
0
Facebook Connect 2021: Oculus addio, AR in gran spolvero, forse uno smartwatch

Nel corso dell’evento Facebook Connect 2021, focalizzatosi sul concetto di Metaverso e che ha portato al varo di un nuovo nome per la parental company di Facebook, ora non più Facebook Inc ma “Meta”, non sono mancate le novità afferenti ai visori VR della compagnia di Menlo Park, alla piattaforma di sviluppo per la realtà aumentata, e le indiscrezioni su un nuovo e misterioso dispositivo.

In merito ad Oculus, Meta ha stabilito che, presto, verrà annullata la decisione presa lo scorso anno di associare il visore della compagnia con l’account di Facebook, e sarà possibile usarlo anche con altri account, non necessariamente con quello di Facebook: nel caso si voglia rimanere con Facebook, dopo i test in corso, sarà possibile usare il visore non con gli account di lavoro (e non più personali) del social. In più, Oculus, il nome che indica attualmente i visori VR dell’azienda, sarà sostituito da Meta (come pure Portal, per gli smart display), con la conseguenza che Oculus Quest finirà col chiamarsi Meta Quest e la sua app passerà dal vecchio “Oculus App” a Meta Quest App.

Sempre in tema di rebranding per il settore della realtà virtuale di Menlo Park, le esperienze “sociali immersive di prima parte saranno invece raggruppate dal termine Horizon, in ragione del quale presto si avrà a che fare con Horizon Venyes, Horizon Home, Horizon Profile e Horizon Friends: cambiamenti anche per la divisione AR e VR di Facebook diretta da Andrew Bosworth che lascerà il nome di Facebook Reality Labs in favore di Reality Labs.

Passando alla realtà aumentata, premesso che la piattaforma Spark AR è usata da più di 700 milioni di persone nel mondo, sono state promesse esperienze AR più sofisticate, con effetti legati alla posizione, tracciamenti AI delle mani e del corpo per consentire auto-espressioni più divertenti, creazione e collocazione nello spazio di oggetti 3D come adesivi, personaggi, GIF, testo, etc, oggetti 3D più versatili (es. scalabili su diverse superfici, magari per consentire di provare i prodotti in anteprima, virtualmente). 

Infine i rumors: secondo il leaker Mark Gurman, che fa riferimento a un’analisi del software Facebook View (con cui funzionano i Ray Ban Stories), a inizio 2022 Meta potrebbe ufficializzare un proprio smartwatch, il Meta Watch (codename “Milano”), con form factor squadrato à là Apple Watch, unico pulsante a destra, cinturini sganciabili, e notch waterdrop in basso sul display, per custodire una fotocamera con cui scattare foto o girare video da caricare appunto su Facebook View. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non male: devo dire che Facebook quest'anno sta veramente stupendo nel corso del suo evento annuale. Forse è presto per dire se tutto questo impegno sul metaverso sia esagerato o meno: di sicuro, quello che è certo è che nel nome di questo concetto ed obiettivo, l'azienda di Zuck intraprenderà cambiamenti a 360° che porteranno a influire anche su AR, VR e sulla nascita di nuovi dispositivi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!