Iscriviti

DELL annuncia i nuovi portatili e desktop da gaming Alienware

In un periodo in cui sembrano essere ripresi in modo insistente gli annunci di hardware informatico, DELL torna a farsi viva, come il clamoroso leak di inizio Maggio, con un assortimento di prodotti (notebook/desktop) per il gaming della famiglia Alienware.

Hi-Tech
Pubblicato il 14 maggio 2020, alle ore 00:22

Mi piace
DELL annuncia i nuovi portatili e desktop da gaming Alienware

DELL, noto brand americano dell’informatica, dopo aver confermato nelle scorse ore disponibilità e prezzi finali degli ultrabook professionali XPS 15 e 17 trapelati a inizio mese, e aver messo in campo anche gli update (Intel 10a gen, nuova grafica Nvidia, pannelli da 144 Hz o, nel 15”, 300 Hz) dei gaming notebook Dell G3 15 (799 dollari) e G5 15 (829 dollari), ha annunciato l’arrivo sul mercato anche di diversi portati e di un desktop che, in quanto appartenenti alla famiglia Alienware, puntano a soddisfare i gamers più esigenti con processori di ultima generazione affiancati da display di elevata qualità, e da GPU alto-performanti.

Alienware m15 R3 (360.3 x 276.2 x 20.5 mm, per 2.5 kg massimi) e m17 R3 (399 x 294.3 x 22.5mm, per 2.97 kg), in commercio dal 21 Maggio, a 1.499 dollari e 1.549 dollari, si differenziano principalmente per il display. Nel primo modello, il pannello, da 15.6 pollici, è redatto in FullHD (con 144 opzionalmente munito di G-Sync, o 300 Hz) o 4K (OLED@ 60Hz) mentre, nel secondo, il 17.3 pollici è un FullHD (sempre da 300 o 144 Hz con opzione G-Sync) o un UHD@60Hz (non OLED): in ambedue i casi è possibile orientarsi tra schede grafiche AMD (RX 5500M con 4 GB) o Nvidia (dalla GTX 1650 Ti 4 GB alla 2080 SUPER 8 GB, con architettura Max-Q sul modello piccolo e Max-P su quello grande). 

Negli Alienware m15 R3 e m17 R3I i processori Intel Core di 10a gen, appartenenti alla performante serie H, vanno dall’i5-10300H all’i9-10980HK passando per l’i7-10750H, ben supportati – lato RAM (DDR4-2666) – da 8/32 GB: lo storage può arrivare a 2 TB mediante un solo SSD M.2, a 4 TB passando per due SSD M.2 configurati in Raid 0, o a molto di più, aggiungendo a quest’ultima soluzione anche un terzo SSD, da 512 GB. Attenzionato anche il fattore alimentazione, DELL non ha dimenticato il fattore cruciale della dissipazione termica, mettendo in campo 4 heatpipe in rame, una ventola diametrata a 66 mm con 66 palette per GPU e CPU che, però, vanta anche una camera di vapore

Capaci di connettersi a internet mediante una porta Ethernet e il Wi-Fi 6 (schedine Killer), provvisti di batterie da 56 /86 Wh, gli Alienware m15 R3 e m17 R3I abbondano quanto a porte, con un lettore di schede di memoria, una mini-Display Port 1.4, una HDMI 2.0b, un connettore proprietario per GPU esterne, 4 USB 3.2, di cui 3 Type-A (una con Powershare) e una Type-C con Thunderbolt 3. 

DELL Area-51m R2 (402.6 x 319.14 x 44mm, per 4.1 kg) è un gaming notebook (dal 9 Giugno principiando da 3.049 dollari) con ambizioni di workstation e desktop replacement, non foss’altro che, sulla scheda madre Z490, l’utente può sostituire sia le GPU (dalla GTX 1660 Ti 6GB alla RTX 2080 SUPER) che i processori Intel di 10a gen che, di serie S (dall’ i7-10700 all’i9-10900K), superano i 5 GHz di clock. La RAM, DDR4 dual channel da 2.933 MHz, va da 8 a 64 GB, mentre lo storage, simile nelle opzioni ai comuni Alienware già visti, può andare da 256 GB (M.2 PCIe) a 4 TB (una coppia da 2 in RAID 0). All’interno della scocca in alluminio, trovano posto quasi le stesse porte degli Alienware m (+ il jack da 3.5 mm), il modem per Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.0, una batteria da 90Wh, e una coppia di speaker stereo

Provvisto di connettività targate Killer (Wi-Fi ax/6, Ethernet 2.5G, e Bluetooth 5.1), il desktop Aurora R11 (già acquistabile, da 1.129 dollari) monta sulla motherboard Z490 processori Intel di 10a gen, dal basico i5-10400F all’inumano i9-10900KF, con possibilità di scegliere tra alcune GPU AMD (dalla Radeon RX 5600 alla Radeon VII), divertendosi però maggiormente con le Nvidia (dalla GTX 1650 4GB alla RTX 2080 Ti), stante la possibilità di montare anche due RTX (2070 SUPER/2080 SUPER/2080 Ti) assieme o, raffreddata a liquido, una sola RTX 2080 SUPER. In tema di memorie, l’utente beneficerà di RAM HyperX (DDR4-3200) sino a 64 GB, laddove per lo storage si può optare per soluzioni mono SSD (M.2/SATA, 2 TB), anche con acceleratore Intel Optane, o a doppio drive. 

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!